The Report – Recensione del film di Amazon Prime Video con Adam Driver



the report recensione

The Report è un film del 2019 scritto e diretto da Scott Z. Burns e disponibile sulla piattaforma streaming Amazon Prime Video. Con protagonista Adam Driver, la pellicola narra le vicende post 11 settembre e di come la CIA abbia abusato dei suoi prigionieri

In un anno cinematografico intenso come il 2019, la piattaforma streaming Amazon Prime Video non si è certo tirata indietro. Se da un lato il botteghino ha registrato numeri da capogiro durante quest’anno solare (basti pensare al record d’incassi globale dettato da Avengers: Endgame), Netflix ha fatto tanto parlare di sé con l’uscita di The Irishman, film diretto da Martin Scorsese, e pronto con un’ulteriore esclusiva datata 6 dicembre con A Marriage Story.

Amazon Prime Video col suo The Report

Ma anche la piattaforma Amazon Prime Video, dopo produzioni brillanti sul campo seriale (su tutti The Boys e Homecoming) ha dedicato un occhio ai film. The Report, film scritto e diretto da Scott Z. Burns non solo è uno dei film migliori del catalogo Prime Video, ma è anche uno dei film migliori dell’anno. Con protagonista Adam Driver, la pellicola narra le vicende post-11 settembre dopo l’attacco alle torri gemelle. Daniel Jones (interpretato da un ormai garante Adam Driver) compie un’indagine circa il programma di detenzione e di interrogazione della CIA. Il membro del Senato degli Stati Uniti scoprirà brutali realtà tra documenti falsi e testimoni messi a tacere, riportando a galla una triste realtà americana della storia recente.

La forza del film The Report, infatti, sta nella sua inchiesta drammatica che con coraggio e insistenza cerca di valorizzare la verità. Figlio di pellicole quali Il Caso Spotlight e The Post, il film con protagonista Adam Driver è una continua escalation negli orrori e nella brutalità delle azioni della CIA, intenta a progettare “sofisticate” strategie d’interrogazione per estrapolare (o estorcere) informazioni ai membri di Al Qaida.

Da una parte la scoperta, dall’altro la pubblicazione

Se nella prima metà della pellicola vediamo il personaggio di Daniel Jones scovare la cruda verità delle azioni dei servizi segreti, nella seconda parte assistiamo a un vero e proprio sconto politico tra il Senato che vuole pubblicare nomi, peccati e testimonianze mentre la CIA cercherà di impedire tutto ciò.

Il film riesce a mescolare con parsimonia ed equilibrio il genere d’inchiesta con il dramma, articolato da un conflitto politico interessante e ben approfondito. Seppur in alcuni frangenti estremamente “americanizzato”, The Report è sicuramente un film più che godibile. Riportare a galla la storia recente non è mai facile, ma il film di Amazon Prime Video riesce a farlo con delicatezza e coraggio allo stesso tempo. Il concetto di paura è un altro elemento caratterizzante del film: quasi una scusante per i “colpevoli” della CIA, salvo poi essere il più grande ostacolo dell’indagine di Daniel Jones.

The Report è un film che purtroppo pecca di pathos narrativo, ma che incentra nella sua tematica il suo cavallo di battaglia. Altamente consigliata la visione in lingua originale con i sottotitoli in italiano, in quanto la traduzione nostrana offerta dalla piattaforma risulta decisamente scialba e offensiva nei confronti di quella che, di sicuro, è una delle pellicole più forti di questo ricco 2019 cinematografico.

Leggi anche