cashback
Immagine da Pixabay

Da domani con Cashback si potrà ottenere un rimborso del 10% sugli acquisti con carta. L’app ha già registrato 1 milione di iscritti

Da domani sarà attivo il programma Cashback, che consiste in un rimborso del 10% (fino a 150 euro) su tutti gli acquisti effettuati tramite carta di credito o bancomat. L’app ha già registrato oltre 1 milione di iscritti, e più di 6.000 accessi al secondo, mandando a tutti gli effetti l’applicazione in tilt.

Cosa fare

Prima di procedere con l’installazione dell’app, bisogna munirsi di SPID, l’identità digitale per accedere ai servizi della pubblica amministrazione. Soltanto una volta ottenuta l’identità digitale sarà così possibile scaricare l’applicazione IO. Infine, basterà registrare le carte o altri metodi di pagamento con cui si intende utilizzare il programma Cashback, indicando il codice IBAN su cui ricevere il rimborso previsto. Sarà possibile utilizzare il programma cliccando sulla voce “Attiva il cashback”.

Gli acquisti

Il rimborso è previsto su qualsiasi tipo di acquisto, dalle consumazioni al bar, al supermercato, agli acquisti nei negozi e a tutti i pagamenti effettuati tramite carta. Inclusi nel rimborso anche gli acquisti relativi ai servizi di artigiani e professionisti, senza un vero e proprio limite sul tipo di merce da acquisire. Fuori dal programma rimangono, invece, gli acquisti online. L’app, inoltre, permetterà di registrare le attività di acquisto, tramite lo storico dei pagamenti sarà dunque possibile verificarne le attività. Tramite una classifica stabilita in base al numero di transizioni sarà, inoltre, possibile ottenere il supercashback, visionando la propria posizione e le transizioni necessarie per rientrare nel doppio rimborso.

I rimborsi

Il programma di rimborsi cashback è stato pensato per incentivare gli acquisti quotidiani, riducendo al tempo stesso l’utilizzo dei contanti. La fase sperimentale inizia proprio dal mese di dicembre, in cui sarà possibile usufruire del supercashback di Natale. Il programma avrà durata di due anni e per ottenere i primi 150 euro serviranno 10 transazioni, senza un limite minimo di spesa ma soltanto di transizioni che, a partire da gennaio, diventano 50 a semestre. Il programma prevede, invece, limiti massimi, ad esempio: si possono ottenere 15 € di rimborso per ogni singola spesa e fino a 150 € complessivi. In linea con la strategia di pagamento digitale, inoltre, si pensa di ridurre se non azzerare le commissioni sui pagamenti al di sotto dei 5 euro per l’intera durata del programma.