Torino, chiude la seconda più antica libreria d’Italia



Torino libreria Paravia
Da Pixabay

A Torino ha chiuso i battenti la libreria Paravia, attiva sul territorio dal 1802. Le proprietarie su Facebook: “Colpa di Amazon”

L’avanzata tirannica del commercio online continua a mietere vittime tra le piccole realtà imprenditoriali e commerciali:e questa volta ad abbassare la saracinesca è stata la storica libreria Paravia di Torino, attiva sul territorio dal 1802.

Nadia e Sonia, proprietarie dell’attività ereditata dal padre, hanno affidato ad un post su Facebook tutto il loro rammarico per aver dovuto dire addio ad un affascinante mestiere in cui hanno da sempre profuso le loro migliori energie: “Questo è il prezzo che si paga ad essere librerie indipendenti”, scrivono, “i ricavi coprivano a malapena i costi e non era più sostenibile”.

E questa lenta e inesorabile agonia, per le due sorelle ha un solo colpevole: il colosso dell’e-commerce Amazon “che prima ha attirato i clienti con sconti esagerati e poi li ha abituati ad avere i prodotti a casa in tempi rapidissimi e con un assortimento incredibile”.

Questo accade perchè in Italia non c’è una vera e propria legge che tuteli librerie e librai la cui unica alternativa per rimanere in piedi sarebbe affiliarsi ad un franchising. “Una scelta”, dicono Nadia e Sonia “che però non ci appartiene”.

Leggi anche