Torreira
Foto: You Tube

L’amore per la propria terra e per la famiglia, Torreira saluta l’Europa in anticipo: “Spero che le società si mettano d’accordo e mi cedano”

Lucas Torreira e la fragilità di un ragazzo ancora giovane e con tutta la carriera davanti. La morte della madre per Covid ha cambiato i suoi piani e la voglia di ritornare in Argentina è molta. In un’intervista per ESPN, il centrocampista si è denudato di tutte le sue insicurezze.

Potrebbe interessarti:

Quando mia madre è morta, ho detto al mio procuratore che volevo andare al Boca: non voglio più giocare in Europa. Nessuno mi ha mai regalato niente, sono felice di quello che ho, i soldi ti rendono felice, ma per poco. Voglio stare vicino alla mia famiglia che ha bisogno di me”. Il legame stretto con i suoi cari sembra aver cambiato le priorità nella vita di Torreira.

Muoio dalla voglia di giocare nel Boca. Farò forza per andarci. Mio padre piangendo mi ha detto che è il momento. Il Boca mi è sempre piaciuto, non conosco la Bombonera, ma è qualcosa che desidero e spero di poterlo realizzare”.

Torreira è attualmente in prestito all’Atletico Madrid e a fine anno potrebbe ritornare all’Arsenal, ma le sue intenzioni sono abbastanza chiare: “Speriamo che le società si mettano d’accordo e mi cedano un anno in prestito. Non so quanti milioni valgo, ma per il Boca sono tanti soldi”.
 

Letture Consigliate