Turchia, terremoto di magnitudo 6.8: 20 morti e mille feriti



terremoto Iran Turchia
immagine da pixabay

Il bilancio del terremoto di magnitudo 6.8 che ha colpito la Turchia è a dir poco disastroso. L’epicentro è stato identificato nella città di Sivrice

Un bilancio a dir poco disastroso, per l’ennesima tragedia che colpisce il Medio Oriente. Questa volta, la Turchia è stato il teatro per gli orrori provocati dalla natura. Infatti, nella zona orientale della nazione, ieri sera si è verificato un terremoto di magnitudo 6.8 che ha provocato davvero tantissime vittime. Fino ad ora, si contano almeno venti persone decedute e altre mille ferite. Una vera e propria ecatombe, considerando la proporzione gigantesca dello stesso terremoto.

Il terremoto, con epicentro nella città di Sivrice, nella provincia di Elazig, ha provocato il crollo di diversi edifici e costretto gli abitanti a lasciare le loro abitazioni. Oltre ad avere le proprie ripercussioni nella stessa Turchia, è stato percepito anche in Siria, Libano e Iran. Il sisma si è verificato alle 20.55 di venerdì (le 18.55 in Italia). Secondo la AFAD, l’autorità per la gestione delle emergenze e dei disastri naturali nella nazione, sono state registrate altre 200 leggere scosse dopo quella principale. 400 squadre di soccorso interverranno ora nella regione, portando letti e tende per gli sfollati.

La stessa AFAD ha fatto sapere che sedici persone sono morte nella provincia di Elazig e almeno quattro in quella di Malatya. Quest’ultima area si trova anch’essa nella zona colpita dal terremoto. Insomma, ancora una volta la terra trema e fa danni incalcolabili sia al territorio che ai suoi abitanti. Questa volta, il destinatario è stato il Paese del Medio Oriente.

Leggi anche