Narciso Parigi, morto il celebre cantautore fiorentino



Narciso Parigi
Immagine da YouTube

All’età di 92 anni, si è spenta una delle voci fiorentine più famose, Narciso Parigi. Il popolare cantante e attore è morto nella sua casa sulle colline

Firenze perde uno dei suoi pezzi più pregiati, una colonna davvero storica del suo profilo sia musicale che cittadino. Il “labaro viola” dell’inno della Fiorentina non garrisce al vento in questa giornata triste per Firenze. A 92 anni, infatti, si è spento nella sua casa sulle colline fiorentine Narciso Parigi, popolare cantante e attore, interprete (appunto) dell’inno della squadra viola. Il cantante era conosciuto in tutto il mondo per le sue oltre 5mila incisioni e una ventina di film da protagonista.

Narciso Parigi lascia la moglie Fiorella e i figli Daniela e Andrea. A fargli compagnia, durante le sue ultime ore, sono stati amici e conoscenti, perché, come diceva lui, “i soldi non contano nulla, l’unica vera ricchezza è l’amicizia.
Anche per questa sua umanità, oltre che per le sue doti canore, il cantante era amatissimo soprattutto a Firenze, e la notizia della sua morte suscita grande commozione in città ed è destinata a diffondersi in Italia e all’estero. Firenze ha seguito con apprensione queste ultime settimane del cantautore.

Tramite un discreto tam tam tra amici e ammiratori, si è sparsa la notizia delle sue condizioni critiche. In occasione della partita con l’Atalanta in Coppa Italia (il 15 Gennaio) i tifosi viola della Curva Fiesole avevano esposto uno striscione d’incoraggiamento con la scritta “Forza Narciso!“.

Il cantante è noto anche per il buon successo come attore, a partire da Terra Straniera (film del 1952 di Sergio Corbucci) e la canzone omonima lo fa diventare ancora più famoso.

Leggi anche