9 Luglio 2022 - 10:33

Twitter, Elon Musk si arrende per l’acquisto della piattaforma

Elon Musk Twitter

Il magnate Elon Musk ha detto il suo pensiero anche riguardo gli account fake di Twitter. Il titolo perde il 9% a Wall Street

Un dietrofront che lascerà sicuri strascichi. Il magnate Elon Musk ha deciso di annullare l’intesa da 44 miliardi di dollari che aveva orchestrato per l’acquisto della piattaforma social Twitter. L’amministratore delegato di Tesla ha dichiarato che ci sono state varie violazioni dell’accordo da parte delle parti in causa. Secondo una lettera inviata da un avvocato del miliardario all’ufficio legale della società, di cui la SEC (l’autorità di controllo della borsa americana) ha ricevuto una copia.

Twitter non ha rispettato i suoi obblighi contrattuali e non ha fornito le informazioni commerciali  richieste. A volte Twitter ha ignorato le richieste di Musk, a volte le ha respinte per motivi che ci sembrano ingiustificati e in altre occasioni ha fornito informazioni incomplete o inutilizzabili.” si legge nella lettera inviata. Elon Musk aveva messo in attesa l’operazione, per capire se i bot rappresentassero meno del 5% degli utenti totali.

Una scelta che ha avuto degli effetti devastanti. Infatti, Twitter è crollato in borsa dopo quest’annuncio, perdendo il 9% nel dopo mercato. Al contempo, la Tesla, gigante società presieduta proprio da Musk, ha ricevuto un guadagno delle azioni pari al 3%. Il proprietario di Tesla non ha comunicato in anticipo la sua decisione, ma ha agito direttamente.

Una situazione, dunque, che è diventata disastrosa. Ora il gigante social dovrà cercare di recuperare almeno un miliardo di dollari come penale. Un’impresa che sembra tutt’altro che facile.