Udinese-Juventus
Foto: Twitter Juventus

Alla “Dacia Arena”, Udinese-Juventus termina con la vittoria dei friulani: Nestorovski e Fofana rinviano la festa scudetto degli ospiti

Il posticipo della 35^giornata di Serie A tra Udinese-Juventus, termina con la vittoria dei friulani, che rinviano la festa scudetto della Vecchia Signora.

L’Udinese concede il ritmo gara alla Juventus, coprendosi e ripartendo in contropiede. La prima occasione da gol la creano i friulani: traversone dalla sinistra di Sema, Danilo devia e colpisce il palo alla sinistra di Szczesny. I padroni di casa concedono pochi spazi e organizzano bene le offensive in verticale con De Paul.

La prima palla gol per la Juventus nasce per caso: Nuytinck cede la palla a Musso che non controlla e per sua fortuna devia in calcio d’angolo. Dal corner nasce la seconda occasione bianconera, con un bel sinistro al volo di Dybala, bravo Musso a rispondere. Passano i minuti e ci prova Cristiano Ronaldo con due tiri da fuori ad impensierire il portiere rivale.

La rete del vantaggio arriva al 42′ con De Ligt: l’olandese si avventa su un pallone rinviato da Rodrigo Becao e calcio una rasoiata forte e precisa dai venti metri, imprendibile per chiunque. Nella ripresa cambia il copione del match con l’Udinese che mette subito in pericolo gli ospiti.

Al 52′ Nestorovski sigla la rete del pareggio su assist di Sema, colpevole Alex Sandro per aver lasciato completamente libero l’attaccante sulla sinistra. La Juventus cerca di riprendere in mano la gara, ma non mostra molti pericoli. Al 90′ l’Udinese segna un gol importantissimo in ottima salvezza con una grande discesa di Fofana.

Udinese-Juventus 2-1: risultato e tabellino

MARCATORI: 42′ De Ligt (J); 52′ Nestorovski, 92′ Fofana (U)

UDINESE (3-5-2): Musso; Nuytinck, Ekong, Rodrigo Becao (94′ De Maio); ter Avest (78′ Samir), Fofana, de Paul, Sema, Zeegelaar (69′ Stryger Larsen); Nestorovski, Okaka. Allenatore: Gotti

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo (75′ Cuadrado), De Ligt, Rugani, Alex Sandro; Ramsey (59′ Matuidi), Bentancur, Rabiot; Bernardeschi (59′ Douglas Costa), Dybala, Ronaldo. Allenatore: Sarri

ARBITRO: Irrati di Pistoia

AMMONITI: Ramsey, Cuadrado (J); Ekong, Zeegelaar (U)