uova di pasqua
pixabay

In tutto il mondo, l’uova di Pasqua rappresenta il più importante simbolo delle festività pasquali. Le origini affondano le proprie radici fin dagli antichi egizi

L’uovo di Pasqua è uno dei simboli più importanti sia all’interno della religione cristiana si per i molteplici significati che nel corso dei millenni ha rappresentato. Già all’epoca degli antichi egizi, l’uovo era simbolo di rinascita. Per loro, infatti, l’uovo rappresenta il connubio dei quattro elementi della vita: terra, aria, fuoco e terra. Da qui, poi, ha preso a rappresentare la rinascita, in quanto dall’uovo si genera nuova vita. La tradizione cristiana ha poi ripreso questo significato, portandolo a rappresentare la resurrezione di Cristo nel giorno di Pasqua. Un oggetto rigido e apparentemente inanimato, come la pietra del sepolcro, nasconde in realtà nuova vita. Per questo motivo è diventato il principale simbolo della Pasqua.

Potrebbe interessarti:

Nel Medioevo regalare uova era un segno di riconoscenza dei nobili nei confronti della servitù. Sempre in questo periodo, i nobili ricoprivano le uova di Pasqua con oro e argento, ma l’usanza di decorarle risale sin dai tempi dei cristiani della Mesopotamia, quando si era adusi bollirle con cipolle rosse per conferire loro una colorazione tale da rievocare il sangue di Gesù versato durante la Passione. Edoardo I, re d’Inghilterra, nel 1272 commissionò 450 uova rivestite d’oro da regalare.

L’origine dell’uovo con la sorpresa

Successivamente è nata l’usanza di fabbricare uova di Pasqua artificiali, decorate a mano, da scambiarsi durante i giorni di festa. Nel 1883, lo zar chiese all’orafo Peter Carl Fabergé di fabbricare un uovo di Pasqua da regalare alla zarina Maria. Questo ne fabbricò uno di platino smaltato di bianco e contenente un altro uovo, con all’interno due doni: una corona imperiale ed un pulcino d’oro. Nacque così il primo uovo Fabergé, da cui ebbe origine l’usanza delle sorprese all’interno delle uova di Pasqua. Negli ultimi decenni, invece, ha preso piede l’ormai classico uovo di cioccolato con la sorpresa all’interno. La produzione è affidata alle principali catene dolciarie ma resta ancora viva la produzione artigianale di vari maestri pasticcieri.

Letture Consigliate