Joe Biden Trump Blinken
Immagine da YouTube

Il presidente USA Joe Biden ha disposto nuove sanzioni contro la Russia e l’espulsione di 10 diplomatici della Federazione Russa

Tra USA e Russia la tensione diplomatica è alle stelle. Oltre all’espulsione di dieci diplomatici russi, tra cui esponenti dell’intelligence, la Casa Bianca ha sanzionato 32 individui accusati di aver cercato di interferire nelle elezioni presidenziali del 2020. Mosca è sotto accusa anche per la campagna di hackeraggio e altre attività ostili, come l’occupazione della Crimea, sottratta nel 2014 all’Ucraina. Per la prima volta, inoltre, gli Usa hanno indicato apertamente l’intelligence russa (Svr) come autrice dell’operazione informatica SolarWinds.

Potrebbe interessarti:

La delicata situazione in Crimea

Il dipartimento del Tesoro Usa “ha sanzionato otto individui ed entità in collegamento all’occupazione e la repressione da parte della Russia in Crimea”. Lo tende noto la Casa Bianca specificando che “la comunità transatlantica è unita nel sostenere l’Ucraina contro le provocazioni unilaterali russe lungo la linee di contatto nell’Ucraina orientale“. Nelle ultime settimane si sta assistendo ad un ampio dispiegamento di forse militari nella zona calda del Dombass. I pericoli di una nuova escalation militare, purtroppo ad oggi, non sono per nulla remoti.

La risposta della Federazione Russa

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha dichiarato che una risposta alle nuove sanzioni statunitensi è “inevitabile”. “Gli USA ha aggiunto “non sono pronti a venire a patti con quella realtà oggettiva per cui esiste un mondo multipolare che esclude l’egemonia americana”. “Washington dovrebbe capire che dovrà pagare un prezzo per il degradamento delle relazioni bilaterali”, ha affermato. “La responsabilità di questo ricadrà pienamente sugli Usa”.

Nei prossimi giorni capiremo se questo nuovo situazione di tensione possa trovare uno sbocco diplomatico, oppure, si continuerà ad alimentare una nuova strategia di tensione tra le due grandi potenze. Il Cremlino ha intanto dichiarato che un incontro tra Biden e Putin è al momento impossibile. E’ convocato invece a riferire l’ambasciatore americano.

Letture Consigliate