8 Settembre 2022 - 10:08

USA, folle spara per strada in diretta su Facebook

Altra tragedia negli Stati Uniti, un 19enne ha sparato tra la folla uccidendo 4 persone. L'accaduto è stato ripreso su Facebook

sparatoria Atlanta russia kazan

Negli Stati Uniti il secondo emendamento della costituzione continua a creare disordini e situazioni tragiche. La vendita legalizzata di armi da fuoco ai cittadini ha creato nel corso degli ultimi anni innumerevoli stragi. Ultima quella accaduto nella nottata di ieri a Memphis, nel Tennessee. Nello stato sud-orientale degli USA infatti, un individuo ha aperto il fuoco per strada verso i passanti, mentre era a bordo del suo Suv Toyota. Il colpevole è Ezekiel D. Kelly, giovane afroamericano di 19 anni, il quale è stato poi ripreso in diretta Facebook da qualche passante per documentare l’accaduto.

La sparatoria avvenuta a Memphis ha causato la morte di 4 persone e alcuni feriti. Le forze dell’ordine avevano all’inizio raccomandato di rimanere a casa al sicuro, per poi successivamente dare l’annuncio dell’arresto via Twitter. L’allerta così, imposta su Ivan Road e Hodge Road, è stata successivamente revocata. Il colpevole ha avuto anche il tempo prima di essere arrestato di comunicare tramite i propri social di aver sparato a cinque persone, scelte completamente a caso tra la folla.

La tragedia di Memphis punta ancora una volta i riflettori su uno dei problemi principali che colpiscono gli USA. La vendita di armi senza restrizioni ai cittadini americani non rappresenta più una sicurezza per i civili, quanto la possibilità che possa succedere una disgrazia in qualsiasi località degli States.