Vaccinazioni: quando inizieranno a chiamare la fascia 30-59 anni

AttualitàVaccinazioni: quando inizieranno a chiamare la fascia 30-59 anni

Il commissario straordinario Francesco Figliuolo ha annunciato quando si potrà partire con le vaccinazioni alla fascia 30-59 anni. I dettagli

Continua la campagna di vaccinazioni anti-Covid19. Dopo le categorie fragili si apre un nuovo spiraglio. Al via quindi alla somministrazione della prima dose alla categoria under 60. A riferirlo è il commissario straordinario Francesco Figliuolo che parla già di fascia 30-59 anni. Si potrebbe partire dal 10-15 maggio dando priorità a chi lavora in azienda.

Dal 10-15 maggio possiamo partire con le vaccinazioni in azienda – spiega Figliuolo a La Stampa – Possiamo decidere di vaccinare in contemporanea la fascia 30-59 anni. Possiamo pensare di farli tutti insieme, ovviamente dando sempre la priorità a chi è più anziano ma anche valutando le mansioni che ciascuno ricopre, o la sua esposizione al rischio”.

Prosegue l’obiettivo immunizzazione

Una notizia che lascia trasparire un certo sospiro di sollievo. Entro la fine di giugno infatti, sono attese 7 milioni di dosi aggiuntive di vaccino Pfizer-BionTech. Così facendo l’obiettivo di immunizzare 500mila persone al giorno continua. La nuova fase di vaccinazioni adesso mette finalmente al banco le categorie più giovani. Per questa fascia d’età ovvero quella che va dai 30 ai 59 anni, è presumibile credere che l’autorità sanitaria autorizzerà la somministrazione dei vaccini a mRna Pfizer e Moderna.

Per i più giovani le vaccinazioni seguiranno lo stesso criterio adoperato per le altre fasce di età, quello del buon senso. Infatti anche in questo caso, la priorità sarà quella del maggior rischio di esposizione al contagio, ecco perché Figliuolo ha fatto particolare riferimento ai lavoratori in azienda.

Parte il Lazio da metà maggio

La regione apripista potrebbe essere il Lazio che partirebbe con le vaccinazioni agli under 60 già da metà maggio. A dare conferma del planning vaccinale è stato lo stesso assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato che a Fanpage ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Noi pensiamo di andare velocemente, dosi permettendo, prenotando entro maggio la classe di età che va dai 50 ai 40 ed entro giugno la classe di età che va dai 40 ai 30. Ma per tutto questo servono le dosi”.

Antonella Espositohttps://zon.it
Sono specializzata in Comunicazione pubblica e d'impresa e laureata in Scienze della comunicazione. Animata da una forte passione per la scrittura critica. Seguo con interesse musica, cinema e teatro.

Covid-19

Italia
68,236
Totale di casi attivi
Updated on 26 July 2021 - 21:56 21:56