vaccino covid-19
Immagine da Pixabay

Vaccino Covid: il piano italiano per la somministrazione è stato approvato, ecco le dosi che riceveranno le regioni

Il piano italiano per la somministrazione del vaccino contro il coronavirus è stato approvato dalla Conferenza stato-regioni. La campagna di vaccinazione di massa inizierà a gennaio, ma le prime dosi potrebbero essere somministrate già dopo Natale se arriverà l’autorizzazione dell’EMA, l’Agenzia europea per i medicinali. La provincia di Bolzano riceverà la maggior quantità di dosi del vaccino in relazione agli abitanti, mentre la regione che ne riceverà meno è l’Umbria.

Potrebbe interessarti:

Il Commissario Domenico Arcuri ha dichiarato che la campagna inizierà con le prime 1.833.975 dosi distribuite da Pfizer-BioNTech e inviate alle regioni. Al momento non sono noti i criteri di distribuzione tra le regioni. Di seguito le dosi che riceveranno le regioni in base al numero di abitanti, in ordine crescente, per ogni persona da vaccinare sono necessarie due dosi:

  • Umbria 1.849
  • Abruzzo 1.943
  • Sardegna 2.062
  • Campania 2.342
  • Puglia 2.346
  • Marche 2.483
  • Sicilia 2.581
  • Valle d’Aosta 2.653
  • Calabria 2.729
  • Lombardia 3.031
  • Molise 3.041
  • Lazio 3.059
  • Toscana 3.117
  • Veneto 3.349
  • P.A. Trento 3.448
  • Basilicata 3.456
  • Liguria 3.879
  • Piemonte 3.925
  • Emilia-Romagna 4.107
  • Friuli Venezia Giulia 4.122
  • P.A. Bolzano 5.181

La provincia di Bolzano riceverà la maggior quantità di dosi del vaccino in relazione agli abitanti, mentre la regione che ne riceverà meno è l’Umbria. Il vaccino Covid Pfizer contro il coronavirus fornisce una forte protezione contro il Covid-19 entro circa 10 giorni dalla prima dose. Questi sono i risultati di alcuni documenti pubblicati martedì dalla Food and Drug Administration dopo una prima riunione di consulenza sul vaccino.

Letture Consigliate