valentina pedicini
immagine da pixabay

La talentuosa regista Valentina Pedicini è scomparsa stanotte, ideatrice di “Dove cadono le ombre” e del documentario “Dal profondo”

Si è spenta nella notte Valentina Pedicini, la giovane regista nata a Brindisi nel 1978. Diplomata con lode in regia presso la Zelig International School of Documentary Film ha prodotto opere cinematografiche che hanno conquistato la critica. I suoi film inoltre si distinguono per lo sguardo attento alla condizione della donna.

Il capolavoro di Valentina Pedicini rimane Dal profondo, documentario prodotto nel 2013 che racconta dell’ultima minatrice italiana accompagnandola nell’oscurità a 500 mt di profondità dentro la terra. Grazie a questo documentario riuscì a vincere il Premio Solinas, la Festa di Roma, il Nastro d’Argento e la candidatura al David.

La produttrice Donatella Palermo ha dedicato un pensiero alla talentuosa Valentina Pedicini. “Oggi Valentina non c’è più. Questa appena trascorsa è stata la sua ultima notte. È difficile da accettare. Penso al suo film Dal Profondo: comincia con una discesa nell’oscurità della terra, un’immagine che si fa sempre più buia e una voce di donna che dice: ‘Respira, respira piano, non aver paura; presto i tuoi occhi si abitueranno al buio’. E alla fine del film una donna cammina sull’orizzonte e appare una scritta: E non so passare ora a nuoto la notte | ho fatto qualcosa contro la paura | mi sono seduta a scrivere | per chi vorrà sedersi. Ecco, Valentina non ha passato la notte, ma ha scritto i suoi film. Noi possiamo sederci a guardarli e qualcosa di lei c’è ancora. “E la notte adesso fa meno paura”.