A ZONzo resta in Canada e si sposta sulla costa occidentale alla scoperta di Vancouver, città della British Columbia divenuta una dei maggiori porti dell’Oceano Pacifico e anche una delle città più popolate del Nord America

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Vancouver, situata nella parte meridionale della British Columbia, conta circa 615.473 abitanti e una diversificata varietà etnica come in quasi tutte le città canadesi, la maggior parte costituita da cinesi; basti pensare che più della metà dei residenti parla una lingua diversa dall’inglese.

Vancouver
Vancouver

La città è diventata uno dei poli più importanti per quanto riguarda la produzione cinematografica del Nord America, ed è per questo che di recente le è stato attribuito il soprannome di  Hollywood del Nord. Molto sviluppato è anche il settore turistico e quello tecnologico, in particolare quello relativo ai videogiochi.  Vancouver inoltre risulta essere  una delle città più vivibili al mondo ma anche  una delle più costose. Ed è il primo porto commerciale del Canada.

La città vanta un clima più mite rispetto alla media delle città canadesi, con estati fresche che sfiorano i 26︒C, ma molto piovose, ed inverni non troppo freddi con temperature che scendono raramente sotto lo zero.  In ogni caso le giornate sono molto mutevoli e bisogna sempre ricordare di portare con se l’ombrello e gli occhiali da sole quando si esce perchè il clima cambia nel giro di poche ore.

Come Toronto, anche Vancouver dispone di una “città sotterranea”, molto meno sviluppata e più contenuta , con solo 3km di gallerie.

Vancouver è ricca di attrattive culturali, ma anche di pub, birrerie e di ristoranti con una vasta scelta culinaria grazie alla varietà etnica che caratterizza i suoi abitanti.

La Hollywood del Nord è molto famosa per le immense aree di verde che interrompono il paesaggio urbanistico.

StanleyPark
StanleyPark

Si raccomanda, infatti, una visita allo Stanley Park.

Questo parco sorge proprio al limite del centro storico della città ed è costituito da una foresta di alberi che raggiungono i 70 metri di altezza, alcuni dei quali vantano più di cento anni di età e sono nati con il parco stesso. All’interno del parco c’è la Seawall, una struttura rialzata che si sviluppa lungo tutto il parco e permette di praticare al suo interno innumerevoli attività sportive. Sempre all’interno del parco si possono trovare, piscine, campi da tennis, e da golf e il Vancouver Aquarium.

L’Acquario di Vancouver è l’acquario più grande del Canada e ospita numerosissime specie di mammiferi dai delfini, alle foche, leoni di mare oltre che numerose specie di anfibi, rettili e pesci.

Tra i musei da visitare non può mancare il Museum of Antropology, che conserva le prime tracce di cultura

museum of anthropology
Museum of Anthropology

indigena ritrovati nella zona nord-ovest del mondo. La collezione qui custodita,composta da reperti archeologici di immenso valore, fa di questo museo una  delle istituzioni più prestigiose nell’intero Canada. Tra i reperti archeologici che si trovano in questo museo si contano 500 mila pezzi  provenienti dal nord America, dall’Asia, dall’Africa, dall’Europa e dalle zone del Sud Pacifico.

Il museo è aperto tutto l’anno e ospita anche numerosi e svariati eventi culturali.

Un salto va fatto anche al particolare Vancouver Police Museum, nato nel 1986 per commemorare il centenario del Dipartimento di Polizia di Vancouver e la città di Vancouver;  il museo ospita una collezione di circa 20.000 oggetti. Ciò include documenti d’archivio, fotografie, pubblicazioni, armi da fuoco confiscate  e altre armi, denaro falso, e un vari altri reperti e cimeli.

Da non perdere il Museo del Pacifico,che unisce le collezioni di due musei, il Museo del Pianeta Terra e il Museo Pacifico dei Minerali. Qui è possibile ammirare rocce e minerali, come pure il funzionamento dei sismografi  e  di una macchina che produce cicloni. L’attrazione principale del museo è comunque costitutita dall’eposisizione del fossile del dinosauro Lambeosaurus.

Merita un’occhiata il Downtown, ovvero il centro della città e cuore del distretto finanziario ed economico di  Vancouver. Uno dei quartieri più caratteristici è quello di  Gastown, che rappresenta il quartiere più antico della città. Il nome di questo quartiere deriva da lupo di mare che intorno al 1867 aprì in città il primo saloon che diede il via al commercio della legna. L’attrazione principale del quartiere è l’orologio a vapore situato all’incrocio di due strade Cambie Street e Water Street. Una passaggiata a Robson Square è d’obbligo per ammirare questa isola verde nel mezzo della giungla cittadina.

canada placeRimanendo in questa zona non si può non passare per il Canada Place, una struttura a cinque vele che si allungano verso il porto e il simbolo della città di Vancouver. La struttura nacque nel 1986 quando la città ospito l’Expo ed è ora adibita a Centro Convegni ed Esposizioni oltre che sede di un albergo e di numerosi negozi.

Un’altra meta da non perdere è il Mercato Pubblico che si svolge a Granville Island,  un mercato coperto, all’interno del quale si trovano frutta e verdura,  e prodotti alimentari tipici dalla carne al pesce.

Per gli appassionati delle attività all’aperto tappa fondamentale è la  Grouse Mountain più di 1200 metri di altezza, a 15 km dal centro. Questa montagna è frequentata soprattutto d’inverno dagli appassionati di sci, ma anche d’estate offre numerose attività per escursionisti e non.

Grouse Mountain
Grouse Mountain

Da Vancouver sarebbe interessante fare un salto  a Vancouver Island, situata proprio di  frontealla costa della città;questa isola è famosa per i paesaggi mozzafiato  con spiagge e foreste da favola; ed è l’isola  più grande dell’Oceano Pacifico e una delle più estese del mondo.

Vancouver offre i  vantaggi di una metropoli  pur rimanendo una città non caoitica. Oltre alle numerose attrazioni culturali, garantisce un’ampia scelta di locali per lo svago ad ogni ora del giorno e della notte. A differenza di molte città del canada, Vancouver è quella che , caratterizzata da un clima più mite risulta essere una delle città preferite dai turisti, sia d’estate che in inverno. In qualsiasi periodo  dell’anno si decida di partire per questa meravigliosa città, è fondamentale non dimenticare l’ombrello. La pioggia è una costante di questo gioiello della costa occidentale canadese.

[ads2]

Letture Consigliate