Twitter @inter

Al Bentegodi, contro il Verona, i nerazzurri trovano la settima vittoria consecutiva e volano momentaneamente al primo posto

Verona-Inter era l’occasione per la squadra allenata da Antonio Conte di allungare in classifica sulla Juventus ma soprattutto di mettere pressione al Milan che giocherà stasera. I nerazzurri non si lasciano scappare la chance e battono il Verona di Juric 2-1 con le reti di Lautaro Martinez e Skriniar.

La partita

Conte che dispone i suoi con un 3-4-2-1 con Perisic e Lautaro sulla trequarti a sostegno di Lukaku. Il Verona parte bene, solita pressione alta che però l’ Inter riesce ad amministrare bene. Di Young la prima occasione con un tiro rasoterra sugli sviluppi di un corner che non impensierisce Silvestri. Al 26′ Handanovic salva su un tito pericoloso di Di Marco.

L’Inter si appoggia molto a Lukaku per far iniziare le proprie trame offensive, ma il belga è ben contenuto da Magnani. Nella ripresa Juric cambia in attacco e si gioca la carta Ilic al posto di un acciaccato Salcedo. Secondo tempo che si apre però con il vantaggio dei nerazzurri che trovano il vantaggio grazie ad una spettacolare volèe di Lautaro Martinez.

Al 63′ invece, proprio il neo entrato Ilic è rapace su un errore di Handanovic in presa e la pareggia. Ma l’Inter non ci sta e dopo pochi minuti su una punizione calciata da Brozovic dalla destra, Skriniar trova il guizzo giusto e riporta i suoi avanti. Nel finale l’Inter amministra e nel finale sfiora il tris con Lukaku. Dopo tre minuti di recupero Verona-Inter termina 1-2.

Il tabellino di Verona-Inter

Marcatori: 52′ Lautaro Martinez , 63′ Ilic , 69′ Skriniar

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz (31′ Lovato, 59′ Gunter), Magnani, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso, Dimarco; Zaccagni (54′ Ruegg), Salcedo (46′ Ilic); Colley (54′ Lazovic). All. – Juric

Inter (3-4-2-1): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic, Young; Lautaro Martinez (87′ Gagliardini), Perisic (71′ Vidal); Lukaku. All. – Conte