Verona-Napoli 0-2: i partenopei non smettono di vincere

verona-napoli
Foto: Twitter Official SSC Napoli

Milik e il redivivo Lozano regalano la vittoria esterna agli uomini di Gattuso: Verona-Napoli si conferma sfida tra due squadre in forma e agguerrite in vista della rincorsa europea

Sfida dal profumo d’Europa al Bentegodi: Verona-Napoli termina 2 a 0 per i partenopei che si confermano in un ottimo periodo di forma.

Napoli già sicuro di un posto in Europa League dopo la vittoria della Coppa Italia la scorsa settimana contro la Juventus.

Battuta d’arresto per il Verona, invece, che aveva ripreso alla grande il cammino in Serie A con la vittoria del recupero contro il Cagliari.

All’11esimo il primo brivido è dalle parti di Ospina sugli sviluppi di corner: il sinistro di Veloso rischia di essere deviato in autogol da Allan, ma il pallone finisce solo sull’esterno della rete.

Partita dai ritmi bassi che vive di fiammate. Al minuto 18 è bravo Silvestri ad allungarsi e chiudere lo specchio al destro velenoso di Zielinski.

E’ il Verona però a sciupare una clamorosa occasione con Verre: l’ex Samp si ritrova a dover solo appoggiare il pallone in porta dopo la svirgolata di destro di Faraoni, ma il tentativo di petto finisce incredibilmente fuori.

Non si arrende però il Verona che continua il pressing e al 29esimo ci prova con Samuele Di Carmine il cui tiro sul primo palo viene gestito con tranquillità da Ospina.

Alza i giri del motore il Napoli che al minuto 38 trova il gol del vantaggio: da corner di Politano non perdona Arek Milik che di testa buca Silvestri e porta in vantaggio gli azzurri.

L’ultima emozione del primo tempo è di stampo scaligero con Miguel Veloso che scarica un gran sinistro ma Ospina è attento e devia sopra la traversa.

Inizia fortissimo la ripresa il Napoli che sfiora il raddoppio con Allan dopo una respinta imprecisa della difesa del Verona.

Politano ci prova con un sinistro insidioso ma Silvestri è ancora una volta pronto ad allungarsi ed evitare il gol del 2 a 0.

Al 60esimo gol annullato ai padroni di casa: Faraoni aveva insaccato di testa su cross di Zaccagni. L’attaccante, però, tocca il pallone con la mano prima di servire il compagno e il VAR annulla la marcatura.

Il Verona tenta il forcing finale per agguantare il pareggio ma la difesa napoletana è brava a reggere l’urto: al 69esimo buona chance per Rrahmani in sortita offensiva, ma il tiro da buona posizione è deviato e non spaventa Ospina.

Ma è ancora su palla inattiva che il Napoli chiude il match proprio con il neo entrato Hirving Lozano che sigla con la fronte il gol del 2-0. Ritorno al gol per il messicano dopo le polemiche con Gattuso per lo scarso impegno in allenamento.

E’ ancora Lozano che nei minuti di recupero spreca a tu per tu con Silvestri una sventagliata perfetta di Insigne.

Un buon Napoli conferma il trend positivo delle ultime settimane e non allenta la presa dopo il trionfo in Coppa Italia. Sconfitta tutto sommato indolore per l’Hellas che rimane agganciata alla zona Europa.

Tabellino Hellas Verona-Napoli

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Empereur; Faraoni, Veloso, Amrabat (84′ Stepinski), Lazovic (84′ Dimarco); Verre (77′ Pessina), Zaccagni (70′ Salcedo); Di Carmine (70′ Pazzini). A disp: Berardi, Radunovic, Bocchetti, Lucas, Gunter, Adjapong, Badu. All.: Ivan Juric

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj (67′ Ghoulam); Allan (66′ Fabian), Demme (72′ Lobotka), Zielinski; Politano (84′ Lozano), Milik (72′ Mertens), Insigne. A disp: Meret, Luperto, Mario Rui, Elmas, Younes, Callejon, Llorente. All.: Gennaro Gattuso

Arbitro: Fabrizio Pasqua (Tivoli)

Marcatori: 38′ Milik (N), 90′ Lozano (N)

Ammoniti: Faraoni (HV) Koulibaly (N).