voragine Roma
Immagine da Pixabay

Voragine, in cui sprofondano due auto provocando anche danni all’impianto idrico, si è improvvisamente aperta questa mattina a Roma

Solo spavento e allagamento dei garage sottostanti i danni provocati questa mattina da una voragine che si è aperta improvvisamente in un quartiere del centro di Roma verso le ore 7 in via Zenodossio.

Potrebbe interessarti:

Nella voragine di 12 metri di lunghezza e 6 di profondità sono finite ben 2 auto, una Smart ed una Mercedes ferme in sosta. Fortunatamente non sono stati coinvolti passanti nello smottamento, nonostante la spaccatura si sia aperta accanto ad un marciapiede. La zona impattata dall’ evento è il quartiere di Tor Pignattara a sud est del centro di Roma.

Appena giunti sul posto, gli agenti della Polizia Locale hanno chiuso via Zenodossio dalla via Casilina a via Giovanni Maggi. Verso le ore 11:30 sono poi arrivati i Vigili Del Fuoco e i tecnici di Acea e Italgas per fare delle valutazioni tecniche. Dalle prime osservazioni sembrerebbe che lo smottamento del terreno e la spaccatura dell’asfalto siano stati provocati da un’importante perdita d’acqua che ha causato il cedimento del muro di cinta del palazzo antistante.

Linda Meleo, Assessora alle Infrastrutture della città di Roma, ha dichiarato in un post sulla sua pagina Fb che quanto avvenuto nel quartiere di Tor Pignattara non è ascrivibile ad una scarsa manutenzione stradale:

“Via Zenodossio è una strada privata aperta al pubblico transito e nei giorni scorsi non c’erano state avvisaglie di alcun tipo su possibili cedimenti dell’asfalto. Gli interventi per le riparazioni della conduttura idrica vanno, comunque, avanti e nelle prossime ore potrò darvi un quadro più preciso di quanto accaduto.Non c’entra nulla la scarsa manutenzione stradale come qualcuno ha provato a insinuare. In questi anni abbiamo fatto 800 chilometri di strade nella nostra città riportando sicurezza e decoro, abbiamo riavviato la manutenzione ordinaria e straordinaria su assi viari strategici di Roma. Questi sono fatti!”

Letture Consigliate
Articolo precedenteCassa Integrazione Covid maggio 2021, quando verrà accreditata e come calcolarla
Prossimo articoloFiorentina, ufficiale: Gattuso sarà il nuovo allenatore
Ho studiato il tedesco, l´inglese e ho qualche infarinatura di svedese ed arabo. Dopo la laurea triennale in Traduzione e Interpretariato a Napoli mi sono trasferita a Gorizia, poi Trieste, Udine, Klagenfurt am Wörthersee e Vienna. In questi posti ho fatto bellissime esperienze di lavoro, tra cui la traduttrice presso l´ORF. Ho conseguito la laurea specialistica a doppio diploma italo-austriaco in Lingue e letterature straniere ed euroamericane ed ho vissuto tanto tempo lontana dalla mia "comfort zone". Ho incontrato tantissime persone e mi sono avvicinata incuriosita alle loro culture. Mi piace la lettura, il mondo dell´informazione, l´arte e parlo molto bene il tedesco. Sono attenta alle problematiche sociali e sensibile alla tutela degli animali randagi.