lockdown

Tutto il paese si muove verso la zona gialla, solo la VdA resterebbe in arancione. Per Molise, Sardegna e Friuli potrebbe scattare la zona bianca

Tutto il Paese verso la zona gialla tranne la Valle D’Aosta che dovrebbe rimanere in zona arancione. L’incidenza dei nuovi casi è ancora in calo, addirittura in Molise, Sardegna e Friuli l’incidenza è sotto i 50 casi per 100mila abitanti. Se questo dato viene confermato per altre due settimane, insieme al rischio ‘basso’, per queste Regioni scatterebbe la zona bianca. Brutte notizie per la Valle D’Aosta, il Presidente della Regione Lavavez aveva scritto al Ministro Speranza chiedendo di passare in zona gialla entro lunedì.

Potrebbe interessarti:

Intanto cala leggermente l’Indice Rt: 0,86 contro lo 0,89 della settimana scorsa. Stando ai dati del monitoraggio settimanale condotto dall’ISS, è in calo anche il tasso di incidenza, che passa da 127 a 103 casi ogni 100mila abitanti. Si tratta di risultati ancora parziali, ma che fanno ben sperare. Sono il frutto di mesi di duri sacrifici e del prosieguo della campagna vaccinale. Per tre settimane di fila, infatti, nessuna Regione ha una classificazione del rischio ‘alto’.

Nonostante il lieve aumento dei nuovi casi di questi ultimi giorni, di positivo c’è anche il calo vistoso dei ricoveri ordinari e in terapia intensiva. Per questo motivo si sta valutando l’ipotesi di sostituire l’Indice Rt classico con un Indice Rt calcolato sullo stato dei ricoveri ospedalieri, in modo da misurare lo stato di sofferenza del Sistema Sanitario.

Letture Consigliate