Il Trono di Spade 6×06 – Sangue del mio sangue – Analisi e Curiosità

Tra importanti ritorni e nuove alleanze, vediamo cosa ci ha riservato l’episodio del Trono di Spade 6×06 – Sangue del mio sangue

project adv

NARRAZIONE

[dropcap]Q[/dropcap]uesto sesto episodio del Trono di Spade mantiene un ritmo più lento rispetto ai precedenti, abbandonando in parte la suspance e riducendo il numero delle scene d’azione.

Tra gli avvenimenti principali del Trono di Spade 6×06, l’inaspettato ritorno di ben due personaggi, uno dei quali aveva fatto la sua ultima apparizione nella prima stagione. L’episodio ci mostra inoltre ciò che succede a Braavos, per passare poi a Meereen, Collina del Corno e alle Torri Gemelle.

A dare una svolta alle vicende narrative, una nuova alleanza che aprirà la strada a interessanti sviluppi.

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

Curiosità

[dropcap]C[/dropcap]ome già anticipato, il trono di spade 6×06 vede il ritorno di due personaggi che non facevano la loro apparizione da diverse stagioni. Non ci resta che scoprire quanto sarà funzionale la loro presenza ai fini degli sviluppi narrativi.trono di spade 6x06

Questo sesto episodio, a differenza degli altri, non prevede scene ricche di azione o suspance. La tensione sale, tuttavia, proprio nell’ambiente in cui ce lo saremmo aspettato di meno: casa Tarly.

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

PERSONAGGIO-peggiore

 

[dropcap]I[/dropcap]l personaggio peggiore di questo episodio è senza dubbio Lord Randyll Tarly, l’austero padre di Sam che proprio in ‘Sangue del tuo sangue’ fa la sua apparizione. Protagonista di una delle scene più cariche di tensione dell’intera puntata, Randyll Tarly riconferma il proprio cinismo.

PERSONAGGIO

[dropcap]I[/dropcap]nteressante svolta per le sorti di Arya, trono di spade 6x06che sembra essersi confermata il personaggio più positivo del Trono di spade 6×06. Alle prese con un’importante decisione, la ragazza si ritrova a fare i conti con la propria coscienza.
COSTUMI

 

 

[dropcap]I[/dropcap] costumi restano uno dei punti di forza dell’intera serie. April Ferry, nuova costumista che ha sostituito il precedente Michele Clapton, ha dimostrato con questi primi episodi di essere all’altezza del proprio compito, riuscendo ad arricchire le scenografie attraverso la scelta dei giusti abiti e accessori.

[taq_review]

Video del giorno