Allergie particolari: le 4 reazioni allergiche più strane al mondo



allergie

Quando si parla di allergie viene spontaneo pensare a quelle provocate dalla polvere, dal polline, dal pelo degli animali o da qualche cibo… In realtà, il numero di reazioni allergiche esistenti è elevatissimo e alcune di esse sono davvero molto particolari, tali da condizionare enormemente la vita di chi ne soffre

Essere allergico ad un cibo o soffrire un pochino in primavera per continui starnuti e occhi lacrimanti è sicuramente fastidioso, ma nulla a che vedere con allergie ben più gravi come quella all’acqua o.. al sesso.

Vediamo, dunque, quali sono i sintomi e le cause di quattro strani casi di reazione allergica:

1. Orticaria acquagenica

Per fortuna è una forma allergica molto rara, le cui cause non sono ancora ben chiare dato il numero bassissimo di casi. Si manifesta come una vera e propria orticaria, con prurito, rossore e bollicine sulla parte del corpo che è venuta a contatto con l’acqua. Non è difficile immaginare quanto questa patologia influenzi ogni istante di vita, a partire dall’igiene quotidiana.

2. Allergia al liquido seminale maschile

Questa patologia non è rarissima, colpisce soprattutto le donne tra i 20 e i 30 anni e si manifesta sotto forme differenti: nei casi meno gravi con gonfiore e bruciore locali, ma potrebbe anche peggiorare provocando problemi respiratori e gastrointestinali. Chi è allergico allo sperma può comunque avere figli, ricorrendo alla tecnica innovativa del lavaggio del liquido seminale… Nel caso in cui non ci fosse interesse a diventare mamme, beh allergiche o no, è fondamentale utilizzare i preservativi (facendo attenzione a comprarli senza lattice… non si sa mai, potreste essere allergiche anche a quello!).

3. Anafilassi indotta dall’esercizio fisico

Come è facilmente deducibile, praticare sport a stomaco pieno potrebbe rivelarsi molto pericoloso. Il Prof. Antonino Romano ha condotto degli studi a tal proposito, giungendo alla conclusione che determinati alimenti sono particolarmente rischiosi se dopo si ha intenzione di allenarsi: crostacei, pomodori, finocchio, sedano, pesche, pere.

I sintomi possono essere cutanei, gastrointestinali, respiratori o addirittura cardiovascolari. In rarissimi casi, questa reazione allergica è stata letale.

4. Elettrosensibilità

Probabilmente l’allergia più fastidiosa del XXI secolo, si manifesta con forti mal di testa, senso di nausea, orticaria e difficoltà respiratorie in presenza di strumenti Hi-Tech (anche una banale radiosveglia , oltre che smartphone e computer) che emettono onde elettromagnetiche in grado di creare disagio a soggetti particolarmente sensibili. Può sembrare un’impresa impossibile in una società governata dalla tecnologia, ma chi soffre di questa patologia deve evitare il più possibile il contatto con accessori tecnologici e, comunque sia, coprire quelli necessari (come il telefonino) con un particolare schermo protettivo.

 

Leggi anche