Aniello Misto, la sua musica verace e Peppino Di Capri

VarieAniello Misto, la sua musica verace e Peppino Di Capri

Il vero falò dell’Immacolata è stata la musicalità Etnico-Mediterranea di Aniello Misto che ha dato fuoco al Teatro Cilea di Napoli

[ads1] Nello storico teatro partenopeo del Vomero l’otto dicembre 2015, si è svolta una serata di beneficenza all’insegna della canzone napoletana.

Aniello Misto e la sua musica verace

Ottocento spettatori, che hanno gremito platea e galleria del teatro Cilea, hanno cantato seguendo il progetto creato da colui che è cresciuto con Enzo Gragnaniello, James Senese, Tullio De Piscopo, Joe Amoruso e tanti altri “Sanguigni partenopei” e cioè Aniello Misto.  Lui, nato per la musica, ha iniziato come  autodidatta per poi subito  seguire  una strada di studi musicali diplomandosi al conservatorio di Salerno.peppino

La Secortex ha voluto fortemente sponsorizzare l’evento musicale del maestro Misto che ha voluto omaggiare la vera musica napoletana. Vocalizzi, assonaze e percussioni dal profumo salato del mediterraneo con un’originale qualità che ha sprigionato una positiva energia. Una passerella anche per giovanissimi talenti come  Radice e la bella Martinisi.

peppino
Il chitarrista Fabio Notari che osserva la presentazione di Tony Mambelli

Alla ribalta anche il fortissimo batterista Tony Mambelli che subito si è cimentato con la band di Aniello Misto, dando vita così ad  un’ autentica serata di “Musica Verace”!  Il ritmo, l’energia, i profumi musicali, la positiva melodia hanno raggiunto l’apice quando a calcare il palco del Cilea è stato Peppino di Capri che ha illuminato d’immenso una già brillante serata musicale.

peppino
Peppino Di Capri al Teatro Cilea

Dall’alto dei suoi cinquantacinque anni musicali ha dato ulteriore lustro all’evento del maestro Misto  e ha deliziato  la platea del Cilea con “Luna Caprese”; “ E mò  e  mò”  e a furor di pubblico “Champagne”. Tre ore intense di musica che non ha lasciato spazio alla noia. La platea del Cilea è stata fortemente coinvolta ed affascinata da una partecipazione attiva proprio perché ha sentito sua questa musicalità etnico-mediterranea.

peppino
Antonio Casagrande premiato nella serata della “Musica Verace”

Dopo una breve parentesi dedicata anche al “Grande teatro di Eduardo”  con la presenza eccezionale di Antonio Casagrande, il maestro Aniello Misto ha fatto esplodere tutta la sua musica “frizzante” che ha lasciato un dolce eco nel cuore di chi ha avuto la fortuna di ascoltare il “Masaniello di Ercolano”. [ads2]

Pasquale D'Aniellohttp://zon.it
Pasquale D’Aniello, giornalista, nato a Sant’Antonio Abate in provincia di Napoli. Da sempre appassionato di calcio con alcune esperienze dilettantistiche sul campo e sulla panchina. Autore nel 2012 del Libro: "Scugnizzeria agli Albori di un Successo"​ e premiato a Gallipoli nel 2015 (Torneo Internazionale che assegna il Trofeo Caroli Hotels), quale miglior giornalista del calcio giovanile. L'approccio con il calcio giovanile dilettantistico e professionistico da qualche decennio, ha fatto maturare in me nuove convinzioni ed intravedere nuovi orizzonti. "​ Il calcio è educazione, è economia, è uno dei modi di essere società"​. Tutto questo mi ha portato ad essere un "Cronista del calcio giovanile Campano"​, con il fine ultimo di far comprendere che questo Sport deve essere una sana sfida per misurare l'estro calcistico e nulla ha, che possa riguardare il fanatismo e qualsiasi altra devianza che provoca rancore anche a pochi metri di distanza tra i vari campi di calcio. La fortuna poi, di incontrare tantissimi professionisti legati a questo mondo, ha fatto il resto...

Covid-19

Italia
87,285
Totale di casi attivi
Updated on 1 August 2021 - 09:06 09:06