Argentina
Immagine da Pixabay

Dramma in Argentina: il calciatore del Godoy Cruz, Santiago Garcia, è stato trovato morto all’interno della propria abitazioni. In corso le indagini per determinare le cause del decesso

Una notizia che ha sconvolto l’Argentina e tutto il mondo del calcio: Santiago Garcia, attaccante 30enne del Godoy Cruz, è stato ritrovato quest’oggi senza vita nella sua abitazione di Mendoza.

Sono attualmente in corso le indagini per determinare la causa del decesso, ma, come riportato da Clarin, la presenza di un arma da fuoco in prossimità del corpo lascia presagire che si sia trattato di un suicidio.

Secondo quanto raccolto dai media argentini, Garcia soffriva ormai da tempo di depressione e a dicembre aveva chiesto del tempo al club per iniziare una cura psichiatrica.

Dopo alcuni giorni senza riuscire a mettersi in contatto con lui, la famiglia ha deciso di affidarsi alle forze dell’ordine che entrando in casa hanno potuto solo constatare il decesso del giocatore.

El Morro, come veniva soprannominato, rischia di rappresentare l’ennesimo caso di “malessere” e sofferenza psicologica all’interno del mondo del calcio: una questione, quella della salute mentale degli sportivi, che non può più passare inosservata.