Artonauti, arriva la seconda edizione a tema ‘900 e tesori rubati



Artonauti
immagine dal profilo sponsorizzato di Instagram

Dopo il successo della prima edizione, ritorna la raccolta di figurine degli Artonauti, dedicata al ‘900 e ai tesori rubati

Dopo il successo della prima edizione, nel marzo 20019, tornano gli Artonauti, la raccolta di figurine ispirata al mondo dell’Arte. Quest’anno è dedicata all ‘900 e ai Monuments men, ovvero persone che hanno rischiato la vita per proteggere i tesori d’arte. 

Ritornano le avventure di Ale, Morgana e del cane Argo, nati dalla penna di Daniela Re e di Marco Tatarella, che hanno lo scopo di sensibilizzare i bambini al mondo dell’arte.

L’avventura degli Artonauti è ambientata negli Stati Uniti del 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale. Il presidente Roosvelt ha affidato loro il compito di mettere in salvo le opere, affinché non vengano distrutte. 

Incontreranno, inoltre, esponenti delle Avanguardie storiche come Picasso, Chagal, Matisse, Klimt, Modigliani e tanti altri.

Andranno non solo alla ricerca della Madonna di Bruges, opera di Michelangelo, rubata dai nazisti, ma gireranno l’Europa alla ricerca di capolavori censurati dai nazisti come degenerati

E ci sono tante novità anche sulla composizione dell’album: ben 116 pagine, con 15 tavole di illustrazione e 112 opere d’arte da ricostruire, grazie alle 324 figurine e 24 indovinelli. E ancora, 25 coppie di Twin Cards collezionabili.

Coloro che troveranno il Golden Ticket, inoltre, vinceranno un viaggio organizzato da Elesta Art Travel: una visita in una città d’arte o un tour in una città d’arte.

Artonauti – Il Novecento: alla ricerca dei tesori rubati è dedicato a Khaled al-Asaad, un archeologo siriano che nel 2015 morì per mano dell’Isis, in quanto non volle rivelare dove fossero state nascoste delle opere d’arte. 

Leggi anche