Assia: il nuovo “schiaffo” alla leadership di Angela Merkel



germania Angela Merkel AfD Assia

Dopo le elezioni in Assia, la situazione per la Cancelliera diventa ancora più buia. C’è, invece, il boom dell’ultradestra e dei Verdi

Il mondo tedesco sta per rivoltarsi completamente, è in procinto di cambiare nuovamente. Come avevamo già anticipato in tempi non sospetti, il vero pericolo per Angela Merkel è rappresentato dai Verdi e dall’ultradestra. E i risultati delle elezioni regionali in Assia hanno certificato effettivamente il pericolo, aprendo al tramonto dell’era della Cancelliera.

Sia la CDU che la SPD hanno incassato un pesante crollo. Certo, i “merkeliani” continuano ad essere il primo partito, con il 27,2% dei voti. Il punto, però, è che hanno perso ben 11 punti rispetto al 2013. Anche i socialdemocratici sono precipitati automaticamente, ottenendo il 19,6%, che rispetto al 30,7% di appena cinque anni fa è davvero una nicchia. Un duro colpo per la Merkel, dopo che i due partiti hanno raggiunto con grande difficoltà a marzo un’intesa per mettere in piedi una Grande coalizione.

È una difficile e amara serata per l’SPD. Non abbiamo raggiunto quello che volevamo. Si tratta di un’amara sconfitta ed è il peggior risultato dal 1946. Quello che questi risultati significano per l’Assia non è ancora prevedibile.” ha dichiarato il candidato Thorsten Schaefer-Gumbel.

La segretaria generale della CDU Annegret Kramp-Karrenbauer ha invece commentato: “Siamo di fronte a un tipico risultato, servirà molto tempo stasera per avere delle certezze. Una cosa si può dire, che per la CDU è doloroso aver perso molti voti, ma Volker Bouffier ha raggiunto l’obiettivo di evitare una coalizione di sinistra, questo è il risultato di cui mi congratulo.

La vera vittoria la ottengono sia l’AfD che i Verdi. L’ultradestra, infatti, ha triplicato il proprio risultato arrivando al 12%. I Verdi, però, hanno fatto ancora meglio, raddoppiando i voti e arrivando al 20%, secondo gli exit-poll.

Anche in Germania, dunque, è tempo di cambiare.

Leggi anche