Atm: entro il 2030 saranno almeno 1200 i bus completamente green



atm

Atm attraverso l’iniziativa “Porte aperte” illustra ai cittadini il piano Atm Full Electric. Si tratta di un’importante marcia avanti per il bene del Pianeta. Entro il 2030 previsti 1200 bus Total green

Atm apre le porte alla sostenibilità. L’azienda che gestisce il trasporto pubblico della città di Milano, in occasione dell’edizione 2019 di “Porte aperte” illustra ai cittadini tutte le possibilità ecosostenibili per la mobilità del futuro. 

Sabato e Domenica mattina sono stati in tanti i milanesi che si sono messi in coda per visitare il deposito Atm di San Donato. Due giorni per scoprire le potenzialità del piano “Full Electric” a partire dai 30 bus 100% elettrici che già circolano a Milano.

Luca Bianchi, presidente di Atm ha presentato con orgoglio il progetto di ingrandire la flotta di mezzi pubblici green fino a 1200, con scadenza prefissata entro il 2030 e un investimento di circa 1 miliardo e mezzo. “Quello full Electric è un piano non per noi, ma per i cittadini” ha spiegato Arrigo Giana, direttore generale di Atm.

In effetti grazie all’applicazione del piano sarà possibile di ridurre le emissioni di CO2 fino a 75mila tonnellate. Il risparmio equivale al consumo di due portaerei in un giorno. Un passo avanti nel rispetto dell’ambiente sempre più messo a dura prova dall’inquinamento.

“Porte aperte” mette al primo posto la politica green senza dimenticare lo svago e il divertimento, con tante attività, dallo sport alla cura del verde, per tutti. Quello mostrato da Atm sarà un mondo a “impatto zero” in cui tutti potranno immergersi anche grazie ad allestimenti scenografici e video proiezioni. L’auspicio è che naturalmente non resti un mero abbellimento ammaliante per adulti e piccini, ma che vada a concretizzarsi nel tempo.

 

Leggi anche