marina

Marina di Camerota è spiagge, movida e molto altro: una selezione di luoghi da visitare e vivere

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Natura selvaggia, spiagge e mare di cristallo.

Siamo a Marina di Camerota (SA), nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, patria della vacanza estiva nel meridione, della buona cucina e degli scorci mozzafiato. Collezionista di bandiere blu, celebrità in vacanza e discoteche, il borgo offre a chi si trovi in vacanza le possibilità più disparate. Abbiamo scelto per voi cinque cose da non perdere:

1) Relax sulla spiaggia della Calanca.

La Calanca è, senza dubbio, la spiaggia più bella e comoda di Marina di Camerota; il fondale basso e la sabbia fine, in pieno stile caraibico, la rendono adatta alle esigenze di amici, coppie e famiglie, che potranno godere di acque incontaminate, mojito e lunghe passeggiate. Affollatissima ad agosto, regala il meglio di sé nel mese di settembre, quando il flusso turistico rallenta e il rumore delle onde torna a fare da padrone.

La Calanca
La Calanca

2) Gita in barca e visita alla Baia degli Infreschi e Cala Bianca.

Incoronate da Legambiente “spiaggia più bella d’Italia”, rispettivamente nel 2014 e 2015, Cala Bianca e Baia degli Infreschi sono un must della vacanza camerotana. Raggiungibili comodamente via mare –per gli appassionati, anche attraverso percorsi trekking, le spiagge sono un tripudio di colore e perfezione. Assolutamente imperdibili.

3) Lamparata notturna.

Settimanalmente, cooperative locali organizzano un suggestivo summit notturno tra pescatori e turisti per far rivivere una antica tecnica di pesca del pesce azzurro, attraverso l’uso di particolari reti, le lamparate. L’esperienza (assolutamente indimenticabile) culmina con lo sbarco in una delle spiagge lungo la costa, dove i marinai cucinano e servono il pesce appena pescato, in un clima –complice il vino offerto –decisamente allegro.

4) Visita al castello marchesale di Camerota Alta, al suo centro storico ed al teatro Kamaraton.

A soli 5 km dalla bella Marina, arroccato a 300 metri d’altezza sul mare, il piccolo centro di Camerota Alta costituisce il riferimento per gli amanti di storia e cultura. Percorsi altamente rigeneranti, chiese millenarie, un teatro all’aperto ed il castello del Marchese attendono il turista che scelga di andare oltre la vacanza al mare.

5) Aperitivo al tramonto. 

Indirizzato senza dubbio ai più giovani, ma aperto a chiunque abbia voglia di assaporare ritmo ed un cocktail, l’aperitivo lungo la spiaggia del Mingardo a Marina di Camerota è l’occasione per vedere il sole calare in un contesto di assoluta bellezza. Ballare a piedi scalzi, leggere un libro o immortalare il momento: resta solo da scegliere il complementare.

[ads2]

Letture Consigliate