28 Novembre 2017 - 14:57

Batterie al grafene: rivoluzione in casa Samsung

samsung galaxy s9

Batterie che si ricaricano in 12 minuti: la Samsung Advanced Institute of Technology trova la risposta nelle sfere al grafene

Modello 3D del grafene

Niente più ansia di restare senza carica: la Samsung lancia la sfida delle super batterie. Con una capacità di ricarica del 45% in più rispetto ad una normale batteria al litio, queste nuove batterie ricaricano in soli dodici minuti e la risposta è nelle sfere al grafene.  Sicuramente questa è un passo importante dopo il flop della Samsung in seguito al lancio sul mercato del Galaxy Note 7.

La sicurezza prima di tutto

Prestazioni e sicurezza, con il grafene si può.

Silicon Croda

Infatti, gli ingegneri della Samsung sono riusciti a coniugare questi due importanti aspetti, riuscendo a far ricaricare le batterie ad una temperatura costantemente inferiore ai 60 gradi. Questa soluzione servirà per scongiurare esplosioni in fase di ricarica. I dettagli della nuova tecnologia sono stati riportati nella rivista Nature, dove viene spiegato l’impiego fatto dalla Samsung del silicio (SiO2) per sintetizzare il grafene.

Quando sarà disponibile

Questi nuovi modelli di batteria saranno disponibili sui nuovi modelli della casa coreana. Probabilmente le troveremo già nei prossimi modelli di smartphone, ma quasi sicuramente non sarà ancora disponibile sul Galaxy S9. Ma la Samsung Advanced Institute of Technology ha dichiarato che, dopo aver depositato il brevetto in Corea del Sud e negli Stati Uniti, estenderà questa nuova tecnologia anche in altri prodotti, come ad esempio le tv di nuova generazione in QLED.

Come ridurre i costi

Questa introduzione nel mercato, comunque, non ci sarà finché non troveranno dei metodi alternativi per la produzione industriale di queste batterie. Una ricerca della Rice University ha rivelato la possibilità di poter ricavare grafene partendo dal legno, uno dei materiali più comuni e, allo stesso tempo, rinnovabile. La strada da fare è ancora lunga ma le prime osservazioni rivelano che il cammino intrapreso è quello giusto.