Corsa a tre per Sanremo 2018, chi sarà il Banderas italiano?



Sanremo 2018

Uno tra Luca Argentero, Pierfrancesco Favino e Raoul Bova affiancherà Claudio Baglioni e Michelle Hunziker alla conduzione di Sanremo 2018?

Dopo circa una settimana torniamo a parlare di Sanremo 2018. Qualche articolo fa, se ormai potevamo dare per certa la presenza di Michelle Hunziker al fianco di Claudio Baglioni, dal 6 al 10 Febbraio prossimi, lasciavamo aperta la partita riguardante il terzo componente della squadra di conduzione.

Il direttore di Raiuno, Angelo Teodoli, aveva parlato precisamente di un uomo, un Banderas italiano, rebus attorno al quale noi ci eravamo divertiti a lanciare delle supposizioni.

Sanremo 2018, i candidati alla conduzione

Nel corso di questa settimana il cerchio si è ristretto attorno a tre belli e impossibili del nostro cinema: Luca Argentero, Pierfrancesco Favino e Raoul Bova. In attesa delle conferme ufficiali, proviamo ad immaginare che volto avrebbe  la kermesse musicale italiana per eccellenza con uno di questi tre come conduttore.

Sanremo 2018 con Luca Argentero?

Partiamo dall’attore torinese lanciato dalla terza edizione del Grande Fratello, che ultimamente abbiamo visto nella fiction di RaiUno “Sirene”.

Che il bell’Argentero preferisca il cinema alla tv lo dimostra il fatto che nel suo curriculum ci sono pochissime produzioni televisive (appena quattro) ma di certo a Sanremo non si riuscirebbe a dire di no.

Sanremo 2018 con Pierfrancesco Favino?

Favino è indubbiamente, tra i tre, quello che corrisponde di più all’idea di Banderas italiano, non solo perchè gravita nel mondo della reclame, come Argentero d’altronde, ma soprattutto per il suo magnetismo.

Appena una settimana dopo Sanremo 2018, tra l’altro, sarà nelle sale il nuovo film di Gabriele Muccino “A casa tutti bene”, e quale platea migliore dell’Ariston per lanciare un progetto sul quale si punta molto?

Sanremo 2018 con Raoul Bova

Sul palco dell’Ariston ci è salito appena un anno fa, quando ha fatto una romanticissima dichiarazione d’amore alla sua compagna, Rocio Munoz Morales. Ora Raoul Bova potrebbe tornare in riviera dalla porta principale, forte dell’etichetta “gnocco nazional-popolare”.

 

Leggi anche