Tamagotchi compie 20 anni, per l’occasione arriva anche su smartphone



Tamagotchi

Fra il 1996 ed il 1997 la Bandai Namco aveva portato sul mercato i Tamagotchi, simpatici animaletti virtuali da nutrire e coccolare. Dopo 20 anni rivivono sugli smartphone

Pronta per l’uscita nel 2018 My Tamagotchi Forever, l’app per gli smartphone che celebra i 20 anni degli animaletti virtuali più amati dai bambini degli anni ’90.

L’app, disponibile gratuitamente sia per Android che per IOS, è stata sviluppata da Bandai Namco, la stessa società che tra il 1996 e il 1997 mise in commercio i tradizionali tamagotchi.

Il gioco su smartphone segue le stesse linee guida di quello degli anni ’90, l’utente, infatti, dovrà prendersi cura del suo pet virtuale ogni giorno e coccolarlo.

Il mondo fantastico del gioco, per dispositivi mobili, è una città immaginaria chiamata Tamatown piena di creature virtuali.

Oltre alle classiche interazioni pulire, nutrire, coccolare e riposare, l’utente, avrà a disposizione anche altre opzioni che gli permetteranno di interagire con il proprio pet.

La novità più attesa è un’ulteriore funzionalità che permetterebbe di proiettare il proprio animaletto virtuale fuori dal dispositivo, una specie di Pokémon Go.

Per rendere gli utenti partecipi attivamente per la creazione di questa nuova app, è stato organizzato, addirittura, un contest per raccogliere disegni a cui potrebbero ispirarsi i nuovi personaggi.

Mentre si aspetta My Tamagotchi Forever, nel 2017 il gruppo nipponico ha lanciato un’applicazione per Apple Watch che riproduca l’esperienza del gioco tradizionale e, in più, una versione fisica in edizione limitata per i veri appassionati.

 

 

Leggi anche