Bayern Monaco, Goretzka
Foto: Twitter Bayern FC

Bayern Monaco: analizziamo l’andamento della squadra bavarese in Champions League in vista dell’incontro con la Lazio

Qualche giorno fa ci sono stati sorteggi delle partite di Champions League, che hanno visto il Bayern Monaco scontrarsi con la Lazio. Un match con un risultato non così scontato vista la preparazione e il percorso fatto quest’anno dalle due squadre in particolare dai tedeschi allenati da Flick.

La squadra bavarese che in Champions hanno macinato (e stanno ancora macinando) una vittoria dopo l’altra con solo una sconfitta e quattro pareggi. L’idea di Bayern “imbattibile” c’è ma la squadra tedesca è consapevole delle sue debolezze e degli infortuni come quelli di Kimmich, Martinez ecc. È consapevole di subire troppi gol nonostante ne faccia altrettanti grazie a Lewandowski, e deve assolutamente migliorare da quel punto di vista su ammissione degli stessi giocatori.

Giocatori che nonostante avessero definito squadre come Lazio e Porto come le “preferite” da affrontare, il Bayern sa che non deve sottovalutare la squadra italiana, in particolare Ciro Immobile. Un giocatore che sta facendo registrare all’attivo sempre più gol nella Lazio e che potrebbe mettere in difficoltà le difese non perfette della squadra di Monaco di baviera.

Inoltre c’è anche un “precedente storico” che riguarda un vecchio incontro tra la Lazio e Il Bayern Monaco. 17 settembre 1974, un amichevole giocata tra le due squadre che fu molto combattuta, con l’allora allenatore biancoceleste che era Tommaso Maestrelli che aveva condotto la squadra al diventare campione d’Italia. Una partita amichevole che però si è combattuta fino all’ultimo minuto, prima con il gol di Schwarzenbeck e poi con un incredibile recupero sul finale di Franzoni. E siamo arrivati ad oggi dopo ben 47 anni da quell’amichevole dove le due squadre si ritrovano nella più grande competizione calcistica Europea, una partita che nonostante dia sulla carta favorita il Bayern ci riserverà molte sorprese.