29 Aprile 2022 - 10:08

Bonus animali domestici 2022 senza Isee: come richiederlo

Confermato anche per il 2022 il bonus per gli animali domestici, prevista una detrazione fiscale del 19% dell'importo per spese veterinarie

bonus animali domestici

Confermato anche per il 2022 il bonus per gli animali domestici registrati all’anagrafe, la misura riconfermata dal Governo prevede una detrazione fiscale del 19% dell’importo per spese veterinarie, visite specialistiche, interventi chirurgici, esami di laboratorio e acquisto di farmaci. Abilitati ad attivarlo saranno tutti i cittadini italiani proprietari di animali domestici da compagnia, la richiesta del bonus non sarà soggetta ad alcuna limitazione di Isee, quindi può essere richiesta qualsiasi sia il reddito del richiedente.

Le spese coperte dal bonus sono: le spese veterinarie, visite specialistiche, interventi chirurgici, esami di laboratorio e acquisto di farmaci destinate ad animali domestici, da compagnia o addestrati per la pratica sportiva. Vi rientra anche tutto ciò che i padroni acquistano per preservare il benessere di cani e gatti che vivono con loro. Per ottenere il bonus bisogna che i pagamenti siano tracciabili oppure si devono esibire le ricevute fiscali delle spese effettuate. Fino allo scorso anno il tetto massimo di spese era di 500 euro, limite aumentato del 10 per cento per l’anno in corso. Quindi si arriva a 550 euro.

È prevista una franchigia di 129,11 euro. Sotto questa cifra di spesa non è prevista alcuna detrazione. In pratica occorre sottrarre ai 550 euro (la massima spesa possibile per la quale è previsto il bonus) i 129,11 euro di franchigia. Quindi: 550 meno 129,1 è uguale a 420,89 euro (il 19% arriva agli 80 euro citati).

La domanda dovrà essere presentata online sul sito dell’Agenzia delle Entrate, mediante l’apposito modulo. Basterà aggiungere le ricevute dei pagamenti fatti per le spese veterinarie da portare in detrazione. Gli animali devono essere registrati all’apposita anagrafe.