brigitte bardot

Dichiarazioni controverse quelle della diva francese Brigitte Bardot, che si è espressa sul Covid parlandone come di un’autoregolamentazione della natura circa la sovrappopolazione

L’attrice Brigitte Bardot si esprime senza filtri su un argomento estremamente attuale: la pandemia da Coronavirus. In alcune dichiarazioni rilasciate nel corso di un’intervista al settimanale Oggi per la riedizione di una sua autobiografia del 1973, l’ex modella ha parlato del Covid-19 come di una sorta di autoregolamentazione della natura relativamente al problema della sovrappopolazione: “Temo che il Covid e le altre epidemie che si stanno annunciando ristabiliranno dolorosamente un nuovo ordine. Quando quei cinque miliardi di persone di troppo su questa Terra saranno scomparsi, la natura riprenderà i suoi diritti”. Ma la diva è stata ancor più precisa nell’esprimere il proprio pensiero a riguardo, spiegando che a suo avviso la pandemia può essere considerato come un evento positivo: “Mi chiede se questo virus è una buona cosa? Sì, è una specie di autoregolamentazione di una sovrappopolazione che noi non siamo in grado di controllare”.
La cantante è da molto tempo una fervente ambientalista ed animalista. Probabilmente la sua attenzione alla natura ha fatto sì che la sua posizione sull’argomento fosse tanto controversa e provocatoria.

Potrebbe interessarti:

Non si tratta comunque della prima volta che l’attrice rilascia dichiarazioni particolari riguardanti temi fortemente attuali. Nel corso della stessa intervista, ha specificato anche la propria posizione riguardo la politica e i migranti. La Bardot si è detta favorevole a governi più autoritari e disturbata dall’idea di cittadini che possano essere “surclassati” dai migranti in arrivo sul suolo francese: “Io sono per un governo autoritario, capace di mettere ordine nel casino in cui viviamo. Quando penso che il governo francese lascia al margine dei poveri cittadini che lavorano duro e che ottengono meno aiuti di tutti questi migranti che ci assalgono – ha concluso – , mi fa orrore“.

Letture Consigliate