Vent’anni di Cassini-Huygens, Google dedica il doodle di oggi alla sonda spaziale



cassini

Il leader mondiale dei motori di ricerca dedica un’animazione alla sonda Cassini, protagonista dello studio di Saturno

Era il 1997 quando la NASA, l’ESA e l’ASI decisero di collaborare per dare inizio a una delle più importanti missioni interplanetarie che siano state mai effettuate: la Cassini-Huygens. Essa si prefigge l’obiettivo di studiare in tutto e per tutto la superficie di Saturno, con annessi satelliti naturali ed anelli.

Il nome della missione comprende le due parti della sonda spaziale che la compongono: Cassini infatti è l’orbiter, la componente principale tra le due, ossia il corpo orbitante intorno al pianeta; l’altra, denominata Huygens, è il cosiddetto lander, vale a dire il corpo che atterra sulla superficie planetaria per approfondirne gli studi.

Era solo il 2004 quando la sonda Cassini raggiunse finalmente, dopo circa 7 anni dal decollo, l’orbita del sesto pianeta del Sistema Solare: oggi, 26 aprile, assisteremo al massimo avvicinamento di Cassini al corpo celeste. La sonda, a distanza di 13 anni, è quasi giunta alla conclusione della sua faticosa missione, che vedrà il suo culmine con la caduta della stessa sulla superficie planetaria il 15 settembre di quest’anno.

Google è solito dedicare l’animazione del proprio nome posto in homepage a grandi eventi che hanno caratterizzato e caratterizzano la storia, che vanno dalle semplici festività religiose alle date di nascita o morte di personaggi famosi. Questa volta il leader del web ha voluto regalare il doodle al satellite artificiale, probabilmente per “ringraziarlo” delle informazioni che ci ha fornito e delle foto mozzafiato che ci sono pervenute grazie ad esso.

 

Leggi anche