La celiachia come trend: quando una malattia diventa moda

celiachia

La celiachia è un nuovo trend: quando seguire i dettami di una moda può far solo male

project adv

Da diversi anni, in tutti i supermercati, troviamo scaffali interamente dedicati a prodotti gluten-free. Questo perché le persone intolleranti al glutine, in Italia, sono più di 600 mila. Accanto a queste, però, troviamo un numero sempre più alto di persone che seguono una dieta interamente gluten-free senza averne bisogno, ma soltanto per moda. Seguendo i nuovi trend lanciati da personaggi dello spettacolo, nasce la moda del “gluten-free” come sinonimo di “vita sana”. Ma a quanto pare questa nuova moda non è supportata da nessun fondamento scientifico, anzi: “Gli studi scientifici stanno ampiamente dimostrando che, in chi non è celiaco, l’esclusione del glutine è inutile”, dichiara Giuseppe Di Fabio, presidente Aic. A questo si aggiunge addirittura il possibile rischio di complicazioni a livello cardiovascolare, associato proprio ad un ridotto apporto di cereali integrali.

Per questo è importante la “Settimana nazionale della celiachia” che punta a sottolineare come la dieta degli intolleranti al glutine non sia una scelta dettata dalla moda ma dalla necessità, ma vuole anche dare un sostegno positivo ai celiaci, ricordando loro che gli alimenti “permessi” sono molti più di quelli “vietati”. Come riporta una nota dell’evento, “sarà anche pubblicata la guida ‘Sport&Celiachia’ a cura del Comitato scientifico di Aic e patrocinata dal Coni: scaricabile gratuitamente sul sito dell’Associazione www.celiachia.it, è uno strumento utile per capire come lo sport sia un importante strumento di benessere per i celiaci e anche per sfatare l’errata convinzione che una dieta senza glutine migliori le prestazioni degli atleti non celiaci, come purtroppo erroneamente sostengono anche alcuni campioni sportivi“.

Video del giorno