Celtic-Milan 1-3, buona la prima per il Diavolo in Europa

SportCeltic-Milan 1-3, buona la prima per il Diavolo in Europa

Krunic, Diaz e Hauge regalano al Milan i primi tre punti nella fase a gironi di Europa League. Gli uomini di Pioli soffrono ma continuano nella loro striscia positiva

Tre gol e tre punti nel ritorno in Europa del Milan. Nella triste cornice del mitico Celtic Park vuoto per gli ovvi motivi legati all’emergenza Covid-19, il Diavolo inizia la sua avventura in Europa League con una vittoria sofferta ma importante ai danni del Celtic. Decisivi i gol di Diaz e le prime gioie in rossonero di Krunic e Hauge. Buono l’esordio di Dalot, male invece Tonali che dimostra di essere ancora in ritardo di preparazione.

La Partita

Inizio di partita di grande sofferenza per il Milan che è costretto a subire il pressing e la grande intensità degli uomini di Lennon. Tonali e Dalot pagano l’emozione del debutto dal 1′ in questa Europa League e sbagliano molti palloni in ripartenza. In grande spolvero per i padroni di casa i due esterni Frimpong e Laxalt, ex con il dente avvelenato. Dopo 15 minuti di apnea, il Diavolo inizia a trovare le sue geometrie e ad alzare il baricentro, grazie anche al calo fisiologico degli avversari, incapaci di mantenere a lungo alti i ritmi del match.

Il Milan passa in vantaggio alla prima azione e al primo tiro in porta: cross di Castillejo e preciso inserimento di Krunic che trova la sua prima gioia con la maglia rossonera. Gli uomini di Pioli si affidano al loro totem Ibrahimovic per mantenere possesso palla e controllo del match. Donnarumma non si sporca i guantoni e sul finire di frazione arriva anche il raddoppio con Brahim Diaz bravo a inserirsi dopo una scorribanda di Theo Hernandez e freddo a battere Barkas dopo un rapido dribbling in area di rigore.

Nella ripresa i ritmi restano blandi fino agli ultimi 20 minuti quando Lennon mette in campo i suoi uomini di qualità(Elyonoussi e Christie) e la partita cambia, complice anche un eccessivo rilassamento del Milan e l’uscita di Kessie. Al minuto 76′ il Celtic accorcia le distanze proprio con il marocchino con un colpo di testa direttamente da calcio d’angolo. Pioli corre ai ripari con gli ingressi di Hauge e Saelemaekers ma lo spartito non cambia. I biancoverdi ci provano con Christie e Ntcham ma nessuno dei due riesce a impensierire Donnarumma. Il Celtic lascia spazi nella ricerca disperata del gol del pareggio e in pieno recupero ne approfitta Hauge che trova il suo primo gol in maglia rossonera e chiude la partita.

IL TABELLINO DI CELTIC-MILAN:

CELTIC (3-5-1-1): Barkas; Welsh, Duffy, Ajer; Frimpong, Ntcham, Brown, McGregor, Laxalt; Ajeti; Griffiths. A disp.: Bain, C.Hazard, Taylor, Klimala, Soro, Turnbull, Christie, Rogic, Elyounoussu, Henderson, Dembelè. All.: Neil Lennon

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernández; Tonali, Kessié; Castillejo, Brahim Díaz, Krunic; Ibrahimovic. A disp.: Tatarusanu, A. Donnarumma, Calabria, Bennacer, Conti, Hauge, Kalulu, Maldini, Saelemaekers, Colombo, Leao. All.: Stefano Pioli

MARCATORI: 14′ Krunic, 42′ Diaz, 74′ Elyonoussi, 92′ Hauge

Domingo Palma
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno, appassionato di politica e sport, in particolare calcio e sport americani

Covid-19

Italia
102,574
Totale di casi attivi
Updated on 26 September 2021 - 14:10 14:10