Cesare Battisti, l’ex terrorista, è sparito da giorni. Si sospetta una fuga



cesare battisti

Non si hanno più notizie da giorni di Cesare Battisti, sparito da Cananéia, la città del Brasile dove si era trasferito da aprile

Secondo la polizia locale, risale a sabato scorso l’ultimo avvistamento ufficiale di Cesare Battisti, l’ex membro dei Proletari armati per il comunismo.

Non si hanno più notizie dell’ex membro dei Proletari Armati per il Comunismo da subito dopo l’elezione del presidente di estrema destra, come riportano la Stampa e il Giornale.

Il neo eletto, Jair Bolsonaro, aveva dichiarato di voler «fare un dono» all’Italia estradando l’ex terrorista, ecco perché il sospetto è che si sia impaurito e sia fuggito dal Brasile. Fatto sta che da giorni ormai sembra essersi volatilizzato nel nulla.

In Italia Casare ha quattro condanne all’ergastolo per altrettanti omicidi, compiuti tra il 1978 e il 1979. Dal tribunale brasiliano il direttore Anderson Nascimento conferma che su di lui non c’è nessuna misura cautelare in vigore.

Un testimone dice di aver visto Battisti imbarcarsi su un battello proprio a Cananéia, villaggio di pescatori a circa 260 km da San Paolo. Intanto dall’ambasciata italiana confermano che l’eterno latitante non può uscire dal Brasile, ma che è libero di circolare in tutto il Paese.

Leggi anche