Chi è Salmo? Tra la Machete Crew, Spotify e Playlist



salmo

Maurizio Pisciottu, in arte Salmo: dagli Skascio all’ascesa nello scenario rap italiano. Il traguardo: Spotify e Playlist

Salmo, pseudonimo di Maurizio Pisciuttu, è nato a Olbia in Sardegna nel ’84. Inizia la sua carriera come cantante all’età di 13 anni.

Inizia le sue collaborazioni con alcuni gruppi metal rock tra i  quali Skascio e To Ed Gein. Poi arriva la carriera da solista e l’esordio su YouTube.

I primi dischi venduti riscuotono molto successo e fonda insieme ad alcuni colossi del rap italiano, l’etichetta discografica Machete Empire Records.

44 milioni di streaming in una settimana e 9,9 milioni di streaming nel giorno dell’uscita: questi sono i record che Salmo ha strappato a tantissimi rapper italiani. Il suo ultimo album “Playlist” continua ancora ad essere in cima alle classifiche Spotify con il brano “Il Cielo Nella Stanza”.

Salmo è inoltre il primo rapper italiano sbarcato su Netflix.

La sua personalità è difficile da classificare, ma la sua voce è riconoscibile già dalle primissime parole delle sue canzoni.

I video di Salmo su YouTube sono molto identificativi e le collaborazioni con gli altri cantanti non sono mai scelte a caso.  Nell’ultimo album infatti ha collaborato con Sfera Ebbasta, Coez, Fabri Fibra e il suo amico Nitro.

L’ultima apparizione a XFactor lo ha riconfermato amatissimo dai giovani che rivedono in lui la necessità di evadere dagli stereotipi. Un animo buono ha anche cantato travestito da senzatetto a Milano per mostrare la differenza tra il talento e l’idea globalizzata di immagine.

Leggi anche