Concorso docenti 2016: posti messi a bando (quasi) inesistenti



concorso docenti

Tragedia, poi commedia, di nuovo tragedia, la storia infinita del concorso docenti 2016 che sembra “mietere vittime” in ogni modo

Un concorso nato male, tempi affrettati, organizzazione approssimativa, commissioni pagate quattro soldi e bocciati in alcune regioni che superano il 60-70% (ricordiamo che si tratta tutta di gente abilitata e specializzata che ha già sostenuto prove selettive in altri percorsi prima del concorso).

Ma ieri la doccia fredda: il ministero ha pubblicato le disponibilità per le immissioni in ruolo per l’anno 2016-2017 e la cosa agghiacciante e che molti posti messi a bando non esistono. Per fare solo qualche esempio: Informatica Campania, nel bando di concorso figuravano 44 posti (nell’arco del triennio 16-19), posti disponibili per quest’anno soltanto 1 (uno); Toscana, sostegno secondo grado, posti messi a bando 85, disponibilità per l’anno scolastico appena iniziato: 0 (ZERO). Cosa è successo al Ministero, chi ha generato i numeri (fasulli) del bando di concorso e perché? Si pensa che questi posti siano stati fagocitati dalla mobilità interprovinciale o addirittura dalla fase C delle immissioni in ruolo, straordinaria, che ha visto entrare in ruolo sul territorio nazionale oltre 6000 docenti idonei del concorso 2012.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Certo, la beffa è grande, chi avendo superato questo concorso cominciava a cambiare prospettiva di vita sta sicuramente pensando in queste ore a come sia possibile un errore di questo tipo del Ministero e a come sia possibile assorbire comunque i docenti su questi posti messi a bando nei prossimi due anni. Al Ministero tutto tace, intanto le scuole sono nel caos in questi giorni.

Comincia la giostra dei supplenti (la solita) che in queste ore stanno vedendosi arrivare mail di convocazione per posti su “avente diritto” (in attesa del docente che ha diritto a quel posto, che fino al 15 settembre potrebbe conoscersi o meno). Poi dopo il 15 settembre come si procederà? non è chiaro, gli USR sono in affanno e le scuole sono in difficoltà.

E’ disponibile comunque il decreto “Assunzioni a tempo indeterminato del personale docente della scuola primaria e secondaria per l’anno scolastico 2016/17. Decreto Ministeriale n. 669 del 7 settembre 2016 e relativi prospetti del contingente di nomina (nota prot. 25272 del 7/9/2016)”.

Leggi anche