covid-19

Concluso il Consiglio dei Ministri, approvata la proroga dello stato di emergenza e varato il nuovo decreto con altre misure restrittive

Si conclude il Consiglio dei ministri iniziato alle 21:30 di questa sera, i capidelegazione a seguito delle dimissioni delle ministre di Iv hanno dovuto affrontare un confronto molto duro. In Consiglio infatti il Presidente Conte ha accettato le dimissioni di Bellanova e Bonetti, toccherà poi sentire il Colle per decidere in merito alla crisi di governo.

Potrebbe interessarti:

La situazione pandemica però non guarda alle crisi dell’esecutivo e continua a mettere dura prova l’operato dei ministri. La curva epidemiologica negli ultimi giorni infatti si mostra in risalita, questo dato molto preoccupante ha indotto l’esecutivo a varare nuove restrizioni.

Al termine del Consiglio dei ministri risulta ufficializzata la proroga dello stato di emergenza fino al 30 aprile. La proroga si unisce alle altre misure per la divisione delle Regioni in varie zone. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato a tal proposito di aver attuato dei cambiamenti ai criteri relativi all’assegnazione delle varie aree alle Regioni.

Aldilà dei disaccordi con Iv i ministri sono riusciti a terminare il Consiglio con la redazione del nuovo decreto che sarà pubblicato presto in Gazzetta.

Resta però delicata la situazione dopo le dimissioni delle ministre di Italia Viva, lo scenario politico italiano infatti si presenta più spaccato che mai e le destre non perdono l’occasione per chiedere il voto immediato. Incerti invece i piani di Matteo Renzi che dopo la conferenza stampa ha lasciato gran parte dell’opinione pubblica con l’amaro in bocca.

Letture Consigliate