1 Dicembre 2017 - 09:11

Coppa Italia, quarto turno – due eliminazioni a sorpresa

Coppa Italia

Analisi e risultati del quarto turno di Coppa Italia: avanzano  il Pordenone e il Cittadella, eliminate a sorpresa Cagliari e SPAL

Cagliari-Pordenone 1-2

Il quarto turno di Coppa Italia si apre con una inaspettata sorpresa: Cagliari- Pordenone 1 a 2. Alla “Sardegna Arena” i padroni di casa vanno incredibilmente sotto dopo 7 minuti subendo il gol di Miguel Angel, immediato il pareggio di Dessena che sembra porre fine al sogno dei neroverdi. A regalare la qualificazione e una notte a “San Siro” agli ospiti ci pensa Bassoli al 62′ minuto.

SPAL-Cittadella 0-2

La Serie A perde il suo secondo pezzo a favore di un compattissimo Cittadella che va in vantaggio sfruttando lo sfortunato autogol di Konatè e la chiude nel finale con uno splendido contropiede finalizzato da Schenetti.

Sampdoria-Pescara 4-1

Ordinaria amministrazione per i padroni di casa che sbloccano la partita dopo 2 minuti grazie al gol del polacco Kownacki. Dopo qualche giro d’ orologio ci pensa Ramirez a siglare il raddoppio, Caprari al 31′ distruggere ogni speranza di rimonta;accorcia le distanze Benali, ma ci pensa nuovamente Kownacki a sentenziare Zeman.

Sassuolo-Bari 2-1

Parte bene la nuova avventura di Iachini, che si aggiudica nel finale (93′) il passaggio del turno, grazie ad un bellissimo gol di Politano. Ad aprire le danze è invece Falcinelli; Nenè segna il gol del momentaneo pareggio.

Chievo Verona-Hellas Verona 1-1(4-5 d.c.r)

Il derby di Verona si sblocca con il gol dell’ eterno Pellissier al 6′. Ma l’Hellas non ci sta e trova il pareggio con Fares. Il match termina 1 a 1, si va ai supplementari e poi ai rigori. A tradire i clivensi è proprio Pellissier che si fa ipnotizzare da Silvestri (portiere di coppa) e regala il passaggio del turno ai rivali.

Torino-Carpi 2-0

Pochi cambi per Mihajlović, che manda quasi la miglior formazione in campo. I granata “chiudono la pratica” dopo 32 minuti con le marcature di Iago Falque e Belotti. Protagonista della partita Vanja Milinkovic-Savic (portiere del Torino) che al 91′ si presta a battere una punizione dai 30 metri prendendo in pieno la traversa.

Udinese-Perugia 8-3

Partita al cardiopalma alla “Dacia Arena”; Maxi Lopez protagonista del match con un poker. I friulani chiudono il primo tempo sul 3 a 1. Nel secondo tempo il Perugia si porta ad un solo gol di distanza dai padroni di casa (4-3) con i gol di Bianco e Mustacchio. Maxi Lopez al 63′ distrugge ogni speranza di rimonta e sulle ali dell’entusiasmo l’Udinese dilaga.

Genoa-Crotone 1-0

Il Grifone grazie ad un gol di Migliore al 54′ supera i calabresi e si appresta ad affrontare la Juventus all’Allianz Stadium.