bollettino coronavirus

Dopo quelle britannica e sudafricana, è stata evidenziata in Giappone una nuova variante di Coronavirus

Mentre la Johns Hopkins University aggiorna i dati della pandemia, tristemente registrando il superamento della soglia di 90 milioni di contagi totali in tutto il mondo, in Giappone il locale Ministero della Salute ha scoperto una nuova variante del Coronavirus, diversa da quelle britannica e sudafricana, contro la quale non è ancora chiaro se i sieri attualmente in uso siano efficaci.

Potrebbe interessarti:

Il paziente zero è stato individuato in un uomo di ritorno dal Brasile con la sua famiglia. Egli, che avrebbe circa quarant’anni, sarebbe risultato paucisintomatico al suo arrivo e solo in seguito ricoverato per difficoltà respiratore. Sua moglie accusava un forte mal di testa, mentre i figli adolescenti – un maschio e una femmina – avevano uno la febbre mentre l’altra non accusava alcun sintomo.

La famiglia colpita dalla nuova variante di Coronavirus, come detto, arrivava dal Brasile: il Paese è il terzo più colpito dalla pandemia in termini assoluti (dietro solo a Stati Uniti ed India), con 8 milioni di contagi registrati e circa 200mila morti. La campagna vaccinale procede a rilento rispetto ad altri Paesi sudamericani, come Cile, Messico e Argentina che hanno già cominciato la somministrazione dei primi sieri. Intanto venerdì dovrebbe arrivare l’ok di Anvisa (l’Autorità Sanitaria brasiliana) per la somministrazione dei vaccini AstraZeneca e Sinovac.

Letture Consigliate