Coronavirus, Salvini vuole denunciare il governatore della Toscana



salvini, coronavirus

Secondo Matteo Salvini, metterebbe a rischio la popolazione nei confronti del Coronavirus. La vicenda nasce dopo un tweet di Enrico Rossi

Non può passare giorno senza che lui si metta in evidenza. E ogni giorno si cambia obiettivo. Questa volta, il bersaglio designato è il governatore della Toscana Enrico Rossi. Di chi stiamo parlando? Ovviamente di Matteo Salvini, leader della Lega. L’ex ministro dell’Interno ha attaccato tramite alcune dichiarazioni il presidente della regione del centro Italia. I motivi? Sono legati al coronavirus, di cui stamattina sono stati segnalati alcuni casi al nord Italia. Secondo il leghista, Rossi non avrebbe svolto i controlli necessari per i passeggeri provenienti dalla Cina.

Presentiamo un esposto denuncia contro il presidente Rossi, che non facendo tutti i controlli necessari su chi rientra dalla Cina, mette a rischio la salute dei cittadini toscani, e accusa chi lo critica, scienziati e medici compresi, di essere un ‘fascioleghista’. Chi contraddice Rossi è un fascioleghista. Non ho davvero parole. Invece di preoccuparsi della salute dei toscani, il suo pensiero va sempre ai fantasmi del passato. Roba da matti.” ha dichiarato Matteo Salvini.

Il riferimento è ad un tweet scritto dallo stesso Rossi: “La Toscana in materia di prevenzione contro il Coronavirus, seguendo le linee nazionali di sorveglianza attiva, sta facendo più di tutte le altre Regioni. Chi ci attacca o non è bene informato, o è in malafede o è un fascioleghista.

L’accusa a Rossi nasce dal fatto che qualche giorno fa la Regione ha autorizzato il rientro di 2500 cinesi, rientrati in Cina per festeggiare il Capodanno. Non era stato fornito, però, l’obbligo di quarantena. Per questo, il governatore ha ricevuto attacchi e minacce sui social, e ha annunciato possibili denunce.

Leggi anche