covid-19
pixabay

Un nuovo farmaco antivirale di recente sperimentazione sembrerebbe bloccare il contagio da Covid-19 nell’arco di 24 ore. Ottimi risultati su modelli animali: già in fase di sperimentazione sull’uomo

Un nuovo farmaco antivirale è stato recentemente utilizzato come potenziale arma contro il Covid-19. Si tratta del Molnupiravir (MK-4482/EIDD-2801), un antivirale, appunto, in grado di bloccare il contagio nell’arco di sole 24 ore. La nuova molecola, infatti, è stata somministrata con successo in una popolazione di furetti, specie animale che trasmette notevolmente il virus senza tuttavia provocare una vera e propria malattia, come tra l’altro succede in una percentuale fortunatamente alta di esseri umani. Ad alcuni furetti infettati con SARS-CoV-2, è stato somministrato il farmaco per via orale due volte al giorno. Gli animali così trattati, sono stati poi uniti ad altri sani e si è notato che nessuno di questi ultimi si è ammalato poiché, in sole 24 ore, il molnupiravir ha fortemente diminuito la carica virale. L’opposto si è invece verificato in quella popolazione con furetti trattati con placebo.

Il coordinatore dello studio, Richard Plemper, ha spiegato (ANSA): “Avevamo già notato che MK-4482/EIDD-2801 ha un ampio spettro d’azione contro i virus respiratori a Rna e che la somministrazione per via orale negli animali infetti riduce di diversi ordini di grandezza la quantità di particelle virali liberate, diminuendo drasticamente la trasmissione. Tali proprietà hanno reso MK-4482/EIDD-2801 un promettente candidato per il controllo farmacologico di Covid-19“.

Secondo i ricercatori della Georgia State University, negli Stati Uniti, che hanno successivamente pubblicato i risultati sulla rivista Nature Microbiology, lo studio potrebbe aprire un’importante strada per il controllo della curva epidemica. Qualora il molnupiravir dovesse dare gli stessi risultati anche sull’uomo, sui cui è già iniziata la fase di sperimentazione, questo potrebbe costituire un’importante arma per tenere a bada l’andamento della curva, riducendo, ad esempio, il periodo di quarantena.