CR7-Day, la conferenza stampa in diretta di Cristiano Ronaldo



cr7-day cristiano ronaldo
Foto: pagina Facebook Juventus

CR7-Day, le prime parole parole dell’acquisto del secolo, direttamente da Torino: seguite la conferenza stampa live su Zon.it

Il CR7-Day entra nel vivo. Tra pochi minuti inizierà la conferenza stampa, dove Cristiano Ronaldo pronuncerà le sue prime parole da giocatore della Juventus. L’asso portoghese ha completato le visite mediche ed è stato accolto in mattinata da un bagno di folla.

All’Allianz Stadium, nella “Sala Agnelli”, saranno presenti circa 200 giornalisti, provenienti da tutto il mondo, dato che testimonia la grandezza dell’affare del secolo. L’ex giocatore del Real Madrid ha già incontrato, oltre la dirigenza, anche Allegri ed i nuovi compagni di squadra alla “Continassa“.

LA CONFERENZA STAMPA LIVE 

Cosa ti ha spinto a scegliere la Juventus?

“La Juventus è una delle squadre più forti del mondo, un grande allenatore, una grande dirigenza. E’ stata una scelta che ho preso da tempo, è stata una decisione facile.”

“Sono molto preparato per questa sfida, sono tranquillo e fiducioso”.

Continuerai a dare una mano alla Selecao Portoghese?

“Certamente, questo è un passo importante della mia carriera, mi sento giovane”

Cosa vuoi dire ai tifosi juventini?

“Non vedo l’ora di giocare, sono motivato, sono ambizioso e mi piacciono le sfide, voglio lasciare un segno nella storia della Juventus”

La tatticità del campionato italiano ti ha spinto nella scelta?

“Sarò preparato, è una bella sfida, conosco il campionato italiano.

Quanto conta sapere la fiducia che le ripongono i tifosi della Juventus per la conquista della Champions League?

“La Champions League è molto difficile da vincere, la Juventus ci è andata vicina, bisogna lasciare andare le cose in modo naturale”.

Quanto ha inciso la standing ovation dello Juventus Stadium?

“Li ringrazio molto, soprattutto alle persone che mi hanno accolto all’aeroporto, mi hanno fatto subito sentire a casa”.

La notte della partita contro la Juventus, avevi già deciso?

“Non avevo ancora deciso nulla”.

“Questa scelta mi rende diverso dagli altri”.

L’offerta della Juventus è stata l’unica che ha ricevuto?

“Si, è stata l’unica”.

Ha già parlato con il mister per il debutto?

“Voglio giocare subito, incomincerò ad allenarmi il 30”.

Sarà più facile o difficile vincere il pallone d’oro alla Juventus?

“Non è qualcosa che mi toglie il sonno, le cose accadono naturalmente”.

“La Juventus è sempre un passo avanti, mi sento molto onorato, la porterò ad un livello ancora più alto”

Ti senti un esempio?

“Certamente, mi sento un esempio per i giovani, spero di dare molte gioie ai tifosi”.

Vi siete sentiti con Carlo Ancelotti?

No, anche se è una persona che porto nel mio cuore.

Quali sono le tue aspettative, conosci già i rivali in Italia?

“Non ho rivalità contro i giocatori, non è la mia etica”.

 

Leggi anche