Morto Cruyff, leggenda del calcio totale



cruyff

Cruyff, morto a 68 anni il “profeta del gol”, una delle leggende del calcio. Era malato di cancro ai polmoni, è morto nella sua casa di Barcellona

Cruyff, leggendario interprete e simbolo del calcio totale, è morto quest’oggi. A comunicare la notizia, il suo profilo ufficiale di Twitter. Il calciatore olandese il novembre scorso aveva annunciato la sua malattia, un cancro ai polmoni. Avrebbe compiuto 69 anni il 25 aprile. Campione con Ajax, Barcellona e Olanda ha segnato un’epoca a cavallo degli anni ’70 vincendo tra Palloni d’oro, tre Coppe dei Campioni, una Supercoppa Europea, un’Intercontinentale, numerosi campionati e trofei nazionali e disputando una finale del Campionato del Mondo.cruyff

Johan Cruyff, leggenda del calcio totale è stato il simbolo di un nuovo modo di giocare a calcio.  Considerato uno dei migliori giocatori della storia del calcio, fu l’interprete più emblematico di uno stile di gioco fatto di pressing e fuorigioco, di rapidità, fantasia e ruoli intercambiabili. Tra i promotori della Cantera del Barcellona fu grande anche da allenatore, vincendo per quattro volte consecutive la Liga Spagnola, una Coppa del Re, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa Europea e la prima Coppa dei Campioni con i blaugrana. 

12 stagioni nel campionato olandese (Ajax e Feyenoord) segnando 223 gol in 307 partite; 6 stagioni nel campionato spagnolo (Barcellona dal e Levante) con 48 gol in 140 partite; 2 stagioni nel campionato statunitense (Los Angeles Aztecs, Washingtone  Diplomats) con 25 gol in 53 partite. Con la nazionale olandese ha disputato dal 1966 al 1977 48 partite e ha segnato 33 reti, per un totale di 402 gol in 716 partite ufficiali.

 

Leggi anche