De Luca, pizzicato contromano con la sua auto a Salerno dalle telecamere de Le Iene, viene raggiunto, per i dovuti chiarimenti, da Paolo Calabresi, nel corso delle primarie per il PD nella provincia di Avellino

[ads1]

Potrebbe interessarti:

De Luca, dopo aver occupato in questi giorni una delle prime pagine della politica campana per il contraddittorio sulla sua carica, è riapparso ieri sera in TV nel programma Le Iene. Il servizio de la Iena Paolo Calabresi mostra un’auto, con a bordo Vincenzo De Luca e la sua scorta, che, diretta all’abitazione del primo, imbocca contromano una strada-scorciatoia, nell’arrogante pretesa che le macchine nel giusto senso di marcia dovessero indietreggiare. L’episodio legato all’ex Primo Cittadino De Luca, pizzicato dalle telecamere di Italia Uno due settimane fa, non risulterà nuovo ai cittadini salernitani, come testimoniato dalla spavalderia della manovra, tutelata da disposizioni comunali pensate ad hoc.

Per i chiarimenti di rito, il romano Paolo Calabresi, nei panni dell’intransigente Otello, ruolo che fu di Alberto Sordi ne Il Vigile, dopo aver mostrato le riprese dell’accaduto, fuori programma e non ben accetto, ha raggiunto Vincenzo De Luca durante un appuntamento per le primarie del PD a Montoro (AV). De Luca, in risposta, si è giustificato sottolineando come fosse suo privilegio passare per una strada a senso unico che prevede l’eccezione per i mezzi di polizia.

La Iena Paolo Calabresi tenta di parlare con Vincenzo De Luca, ma a Montoro (Av) i suoi sostenitori lo allontanano, rasentandola rissa
La Iena Paolo Calabresi tenta di parlare con De Luca, ma a Montoro (Av) i suoi sostenitori lo allontanano, rasentandola rissa

E Paolo Calabresi non fa attendere i punzecchiamenti del caso: l’inviato non si limita solo a far notare l’infrazione stradale, ma ricorda a De Luca la sentenza della Corte d’Appello, a pochi giorni dalla proclamazione della sua decadenza. E la Iena non risparmia considerazioni ironiche e riflessioni, non tanto tra le righe, su un sindaco “divelto” che aspira ora alla candidatura regionale.

De Luca non ha rilasciato ulteriori dichiarazioni alle provocazioni, poiché intento alla propaganda politica; ma i presenti, ferventi sostenitori dell’ex Sindaco, armati di ombrelli e di “spintoni”, hanno forzato l’allontanamento della troupe televisiva, che stava disturbando l’oratoria del futuro candidato alla Regione Campania. Come troppo spesso accade, per l’occasione, la gente del luogo, nella rappresentanza dei singoli in prima fila, ha dato prova nazionale di un grande esempio di civiltà e temperanza.

[ads2]

Letture Consigliate