Donald Trump ci ripensa: i bambini immigrati rimarranno con i genitori



dazi

Il presidente Donald Trump, in seguito alle forti polemiche, fa retromarcia sulla questione migranti. I bambini immigrati potranno rimanere con i genitori

La linea di tolleranza zero del governo Trump nei confronti degli immigrati messicani clandestini ha suscitato polemiche ed appelli in tutto il mondo. Gli immigrati, che attualmente vengono portati in carcere accusati di immigrazione clandestina, vengono anche separati dai figli minorenni una volta oltrepassata la frontiera. Le immagini di bambini disperati e di adulti all’interno di vere e proprie gabbie, hanno scosso l’opinione pubblica. Appelli sono giunti da esponenti di musica e spettacolo ma anche dal Papa in persona.

Per questo motivo Donald Trump, spinto anche dalla moglie e dalla figlia, ha deciso di fare marcia indietro. Nel pomeriggio verrà, infatti, firmato un decreto che permetterà alle famiglie di rimanere insieme anche su suolo americano. Gli oltre duemila minorenni sottratti ai genitori nelle ultime settimane, sono stati portati in centri di accoglienza, come quelli in Texas.

Al fine di non separare i bambini dai genitori, il presidente americano ha indicato la necessità di costruire, se necessario, centri di accoglienza specializzati per sopperire alle necessità delle famiglie. Permane, tuttavia, la tolleranza zero nei confronti degli immigrati attuata dalla presidenza Trump.

 

Leggi anche