Donald Trump a sorpresa in Iraq difende la scelta sulla Siria



dazi

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, si è recato a sorpresa in Iraq per far visita alle truppe impegnate in missione all’estero e difendere la sua scelta sulla Siria

Accompagnato dalla First Lady Melania, il Presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump si è recato in Iraq per una visita a sorpresa destinata alle truppe nazionali in missione all’estero. 

Davanti alla base di al-Asad, Trump ha difeso la sua scelta di ritirare le truppe americane dalla Siria, asserendo che il loro impegno non era mai stato pensato come a tempo indeterminato e che l’unico scopo fosse quello di debellare le roccaforti dell’Isis. Una missione compiuta secondo il Presidente, ma che causa malumori sia tra gli alleati che nelle questioni di politica interna (resa quantomeno instabile dalle recenti dimissioni di James Mattis, capo del Pentagono).

Nel gloriarsi delle sue strategie, Trump ora scarica la responsabilità di “occuparsi di ciò che resta dello Stato Islamico” sulla Turchia di Erdogan.

Leggi anche