dpcm governo recovery plan

In arrivo il nuovo Dpcm che regolamenterà anche le vacanze pasquali, previsto un inasprimento delle misure restrittive. Ecco cosa cambia

Il Consiglio dei ministri approva il Dpcm che rafforza le misure restrittive e istituisce in vista di Pasqua zona rossa per tutto il Paese. Il nuovo decreto del Presidente del Consiglio cambia anche i parametri per l’entrata delle Regioni nelle fascia di rischio più alta.

Potrebbe interessarti:

Le Regioni che presenteranno un numero settimanale di casi superiore a 250 ogni 100.000 abitanti passeranno infatti automaticamente in zona rossa. La nuova stretta varata dall’esecutivo ha come obiettivo quello di frenare la curva epidemiologica che nei giorni scorsi ha mostrato alti picchi di contagio. In questo senso le misure restrittive già presenti si inaspriranno con l’avvicinarsi delle vacanze pasquali. Dal 3 al 5 aprile quindi verranno estese a tutto il territorio nazionale le misure previste per la zona rossa. Sarà comunque possibile spostarsi all’interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo due persone.

Non solo restrizioni nel nuovo Dpcm ma anche aiuti, il testo infatti prevede congedi parentali per le famiglie in difficoltà, il Consiglio dei ministri infatti ha stanziato circa 290 milioni di risorse. “I congedi parentali, il diritto allo smartworking e il bonus baby sitter entrano nel decreto legge che abbiamo appena approvato in Consiglio dei Ministri”– ha dichiarato la ministra Bonetti.

Abbiamo inoltre reintrodotto il diritto allo smart working per chi ha figli sotto i 16 anni. Per i lavoratori autonomi, gli operatori sanitari e le forze dell’ordine abbiamo previsto il bonus baby sitter fino a 100 euro alla settimana. Sono misure necessarie e doverose per sostenere concretamente le famiglie e tutti i bambini e ragazzi del nostro Paese“.

Letture Consigliate